Ventilazione e condizionamento zone per fumatori: in inchiesta pubblica la norma UNI

Anche se ormai le zone dove è consentito fumare in pubblico sono pochissime, l’UNI lancia l’inchiesta pubblica del progetto di norma per la progettazione, l’installazione e l’esercizio degli impianti di ventilazione e climatizzazione a servizio degli ambienti in cui è consentito fumare.

 

L’inchiesta pubblica del progetto di norma UNI Ventilazione degli edifici. Requisiti di progettazione, installazione ed esercizio degli impianti di ventilazione e climatizzazione a servizio degli ambienti in cui sia consentito fumare durerà fino al prossimo 17 marzo 2014.

 

Il progetto di norma riguarda quindi gli impianti di ventilazione e condizionamento per gli ambienti dedicati ai fumatori, definendo i requisiti costruttivi e prestazionali minimi da soddisfare nella progettazione, installazione ed esercizio di tali impianti.

 

Vengono definite le prescrizioni per il dimensionamento dell’impianto (dati di progetto e prestazioni, parametri rilevanti dell’ambiente indoor), per l’ottenimento e il mantenimento di una buona prestazione energetica dello stesso, senza comprometterne le finalità. Viene chiarito che gli impianti tecnici possono solo contribuire alla riduzione del rischio derivante dalla esposizione al fumo ambientale di tabacco e non sono finalizzati alla tutela della salute dei presenti, in quanto il fumo di tabacco ambientale è considerato cancerogeno classe 1 per l’uomo e non esiste una concentrazione al di sotto della quale ci sia tutela.

 

Le prestazioni richieste sono aggiuntive a quelle prescritte dalle altre norme vigenti per il controllo di altri inquinanti che influenzano la qualità dell’aria e per il controllo dei parametri termoigrometrici e di comfort ambientale.

 

Per partecipare all’inchiesta pubblica è necessario collegarsi al sito UNI (clicca qui) e cercare il progetto di norma selezionando il codice E02059000.

 

Fonte AICARR e UNI


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico