Trattamento acque comprese nell’Ecobonus e Detrazione 50%: quali interventi?

Trattamento acque comprese nell’Ecobonus e Detrazione 50%: quali interventi?

Anche il comparto per il trattamento acque è interessato quest’anno alle agevolazioni fiscali previste per il risparmio energetico (Ecobonus) e per il recupero edilizio con la detrazione del 50% sulle spese per le ristrutturazioni. A confermarlo è l’Associazione costruttori impianti e componenti per il trattamento delle acque primarie (Aqua Italia della federazione ANIMA di Confindustria).

Quali sono gli interventi che possono essere portati in detrazione? Iniziamo con l’Ecobonus 65% che vale anche sulle spese per interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria. Si tratta in realtà di una conferma come sottolineano dalla stessa associazione “Sin dal 2008, precisano infatti gli esperti di Aqua, è possibile agevolare l’acquisto di pompe di calore ad alta efficienza, di impianti geotermici a bassa entalpia e di tutti i prodotti che generalmente sono connessi all’installazione di caldaie.

In particolare, la norma prevede solo che venga sostituito un impianto di climatizzazione invernale con una caldaia a condensazione, per cui qualora nel prezzo di tale bene siano inclusi anche filtri addolcitori, sistemi di dosaggio e prodotti per il condizionamento dell’acqua sanitaria e circuiti di riscaldamento, anch’essi possono essere oggetto di agevolazione. Tale conclusione deriva dal fatto che in questo modo si ottiene non solo un risparmio energetico ma, nello specifico, anche un evidente risparmio idrico.

Ma le conferme dei bonus non si fermano qui. Per le opere collegate al trattamento acque, infatti, si può sfruttare anche il bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie. Le spese agevolabili riguardano l’acquisto di filtri addolcitori, sistemi di dosaggio e prodotti per il condizionamento dell’acqua sanitaria e circuiti di riscaldamento in caso di interventi su singole unità abitative, in ambito di una manutenzione straordinaria e, nel caso di interventi su parti comuni di edifici condominiali, nell’ambito di una manutenzione ordinaria.

Ricordiamo ai nostri lettori che ulteriori informazioni e casi operativi risolti relativi alle detrazioni fiscali 2016 sulla casa possono essere reperiti all’interno del nuovo ebook di Fabio Fusano, consulente d’azienda specializzato nella preparazione delle pratiche per ristrutturazioni e opere di risparmio energetico. All’interno del prontuario si trovano tutte le informazioni necessarie a istituire le pratiche e, soprattutto, ben 18 casi reali affrontati con rigore e risolti a uso dei professionisti, dei contribuenti e delle imprese.

Infine segnaliamo per i progettisti interessati che giovedì prossimo, 28 gennaio, a Milano si terrà un seminario tecnico dedicato alle nuove tecnologie per la potabilizzazione dell’acqua organizzato da Xylem Water Solutions con il patrocinio del Politecnico di Milano. Tutte le informazioni e il dettaglio del programma della giornata può essere letto nell’articolo dedicato all’evento.

Le detrazioni fiscali per la casa 2016

Le detrazioni fiscali per la casa 2016


Fabio Fusano , 2016, Maggioli Editore


7,90 € 6,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico