Tracciamenti di cantiere, gli strumenti e le tecniche nel nuovo manuale Maggioli

Operazione insostituibile e molto delicata, l’esatta delimitazione sul terreno di quanto si è progettato su mappa, comporta responsabilità di non poco conto: qualsiasi imprecisione può portare a pesanti conseguenze tecniche ed economiche, non sempre riparabili, come l’errore sulla quota di platea che provoca effetti negativi a catena sull’intera costruzione o quelli che incidono sull’orientamento delle facciate o sulla distanza dai confini di proprietà.

 

Nel pratico formato cm 21×29,7, questa nuovissima guida (novità di marzo 2013) spiega come risolvere criticità ricorrenti nell’attività di picchettamento dei punti attraverso l’esemplificazione di una significativa casistica, svolta e documentata con elaborati, fotografie, planimetrie e disegni.

 

L’edizione è stata ampliata con specifici paragrafi su GIS, cartografia tematica e suo utilizzo, dando particolare risalto alla georeferenziazione di mappe non georeferenziate, come quelle in formato raster.

 

Mentre il capitolo Esempi professionali di tracciamento si arricchisce di cinque nuove dimostrazioni pratiche, riguardanti le più importanti tematiche del settore, fra cui le riconfinazioni con mappa d’impianto.

 

Proprio i lavori illustrati dagli esperti autori su tracciamenti di cantieri edili, strade, riconfinazioni e piani di zona, sottolineano decisamente il valore operativo del volume.

 

Per i lettori di Ingegneri.cc il nuovo manuale è ordinabile a questo link con un prezzo scontato (32,40 euro anziché 36,00 euro)


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico