Termotecnica, dal Lambda dichiarato al Lambda di progetto

Come si può impiegare il Lambda dichiarato dai produttori nella progettazione termotecnica? Alla domanda fornisce una risposta l’Anit, Associazione nazionale per l’isolamento termico e acustico con un nuovo manuale gratuito (riservato ai soci Anit ma anche agli utenti che si registrano gratuitamente sul sito) dal titolo Dal Lambda dichiarato al Lambda di progetto. Nel documento, che si sofferma principalmente sul polistirene espanso sinterizzato, viene chiarito il significato del lambda 90/90, del lambda dichiarato e del lambda di progetto.

 

I progettisti termotecnici ai fini del rispetto delle regole di efficienza energetica (relazione ex legge 10), per la certificazione energetica degli edifici e per le valutazioni necessarie all’accesso agli incentivi del 55%, si trovano di fronte alla necessità di determinare quale valore di conduttività termica λ dei materiali isolanti impiegare.

 

Il documento interpretativo, basato sui prodotti di polistirene espanso sinterizzato EPS chiarisce l’inquadramento normativo e legislativo esistente: dalla norma di prodotto UNI EN 13163 alla conduttività termica dichiarata λD necessaria ai fini della marcatura CE del materiale.

 

Il progettista ha quindi a disposizione il valore di λD che rappresenta il 90% dei prodotti fabbricati dall’azienda con una confidenza del 90% sul valore dichiarato; il valore di lambda dichiarato deriva infatti da misure di laboratorio condotte su campioni di materiale considerato invecchiato.

 

Il valore di conduttività termica λD dichiarato dal produttore può quindi essere modificato in valore di conduttività di progetto λ in accordo con la norma di riferimento UNI EN ISO 10456.

 

I passaggi non sono banali poiché il progettista è tenuto a valutare le condizioni di progetto di temperatura e umidità del materiale isolante, determinando in base a esse il valore di λ che potrebbe migliorare o peggiorare a seconda delle condizioni ipotizzate.

 

Il processo descritto rappresenta la regola dell’arte a livello nazionale: il produttore segue le regole della legislazione vigente per la determinazione del lambda dichiarato e il progettista sulla base di questi valori impiega la norma di riferimento UNI EN ISO 10456 per la determinazione del lambda di progetto. Il documento redatto da Anit e scaricabile gratuitamente descrive nel dettaglio e con esempi di calcolo quando indicato.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico