Tahya Masr Rod El-Farag Axis da Guinness. È il più largo ponte sospeso

Tahya Masr Rod El-Farag Axis da Guinness. È il più largo ponte sospeso al mondo

Rod El-Farag Axis

Il ponte strallato Tahya Masr, parte del Rod El-Farag Axis che sorge a Il Cario, in Egitto, avrà una pagina ad esso dedicata nel volume del Guinness World Record, classe 2019, per via delle sue dimensioni, ovvero per la sua larghezza pari a 67,3 metri che lo rende speciale rispetto ai simili in giro per il mondo.

Il progetto Rod El-Farag Axis è considerato uno dei più importanti tra quelli che interessano la rete stradale nazionale egiziana.

Difatti l’infrastruttura avrà il compito di ridurre la congestione del traffico proveniente dall’est de Il Cairo verso Alexandria Desert Road, Matrouh e Al-Amin senza passare per il centro della capitale dell’Egitto.

Il collegamento di Rod El-Farag Axis che parte dalla strada di Teraat Ismailia attraverso Shubra Al Mazalat, presenta una lunghezza totale di 12 chilometri lungo due direzioni ma è in programma una seconda fase costruttiva che porterà l’opera a raggiungere i 17,2 chilometri con una larghezza variabile da 48 a 67,3 metri, compresi gli attraversamenti, gli ingressi e le uscite.

Rod El-Farag Axis

Tahya Masr, Il Cairo, Egitto©OMV

Il riconoscimento del record al ponte Tahya Masr è stato sancito mercoledì 15 maggio (giorno dell’ inaugurazione) dalla consegna del certificato da parte di Talal Omar, in qualità di rappresentate del Guinness World Record dell’area Medio Oriente e Nord Africa, a Mohamed Mohsen Salah, Presidente e CEO della compagnia Arab Contractors (Osman Ahmed Osman & Co.) società di costruzioni che opera a livello internazionale.

Quali sono i numeri del Rod El-Farag Axis e del ponte Tahya Masr?

La mega struttura strallata, che attraversa il Nilo, presenta due grandi carreggiate per senso di marcia, ciascuna delle quali è dotata di sei corsie per un totale di dodici destinate al traffico autostradale. Il ponte ospita anche una corsia ciclo-pedonale pensata per diventare un’attrazione turistica per via del rivestimento in vetro che consente di osservare il grande fiume dall’alto.

Rod El-Farag Axis

Tahya Masr, pista ciclo-pedonale ©arabcont.com

Indubbiamente rilevante è il numero degli addetti che hanno reso possibile la nascita di un’infrastruttura di rilevanza strategica per la città egiziana, difatti ad essere stati coinvolti nella grande opera sono circa 4 mila figure tra ingegneri, tecnici e operai.

L’ing. Mohsen Salah, CEO e presidente della Arab Contractors Company, al momento del riconoscimento del Record, ha dichiarato che la durata del progetto è stata di 4 anni che rappresenta una tempistica di progettazione e costruzione non proprio ordinaria per questo tipo di ponti.

Tra i numeri che caratterizzano l’intero collegamento, registrati dalla compagnia di costruzione, risaltano i 1908 pilastri che sostengono il Rod El-Farg Axis e le 28 mila tonnellate di acciaio utilizzato, oltre l’impiego di 200 gru con capacità variabile dalle 7 alle 600 tonnellate.

Rod El-Farag Axis

Rod El-Farg Axis ©arabcont.com

Il Tahya Masr non è solo un risultato di ingegneria, ma anche un certificato della qualità del lavoro e della capacità risolutiva degli ingegneri, dei tecnici e dei lavoratori egiziani.

Potrebbe interessarti: Tunnel Archimede. Ingegneria estrema tra i fiordi norvegesi

Quale ponte è stato spodestato con il nuovo Record del Tahya Masr?

Il limite minimo di larghezza del Guinness, per una struttura di questo tipo, era di 65,235 metri e il nuovo ponte strallato egiziano spodesta con i sui 67,36 metri di larghezza il ponte Port Mann in Canada, considerato fino allo scorso 15 maggio 2019 il più largo al mondo.

Il ponte strallato Port Mann, che ospita dieci corsie, è stato aperto al traffico nel 2012, sostituendo il suo avo ad arco in acciaio risalente al 1962 che fu demolito per motivi di sicurezza pur svolgendo egregiamente le sue funzioni.

Rod El-Farag Axis

Surrey, Canada – 25 marzo 2012: traffico verso nord sul vecchio ponte di Port Mann. Il nuovo Port Mann Bridge in costruzione è stato inaugurato nell’inverno 2012/2013

La nascita del nuovo Port Mann che attraversa il fiume Fraser, collegando Coquitlam al Surrey nella Columbia Britannica vicino a Vancouver, fu dettata da esigenze trasportistiche col fine di migliorare il deflusso del traffico piaga sempre più frequente nelle grandi città metropolitane in continuo sviluppo.

Ti consigliamo:

Il collaudo statico delle strutture - Procedure e modelli secondo le NTC 2018

Il collaudo statico delle strutture - Procedure e modelli secondo le NTC 2018


Pietro Salomone , 2018, Maggioli Editore

Il collaudo è un atto unilaterale complesso di natura tecnica, economica ed amministrativa, disposto dal committente, al quale si perviene a conclusione dell’opera. Con il collaudo viene redatto un apposito verbale che ha lo scopo di rendere partecipe il committente dei risultati della...


12,90 € 9,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *