SketchUp Pro, una bicicletta con un razzo sul portapacchi

SketchUp Pro, una bicicletta con un razzo sul portapacchi

SketchUp Pro

SketchUp Pro nasce come software di modellazione 3D, tuttavia nel corso degli anni è stato arricchito di comandi e plugin consentendo lo slancio verso la progettazione BIM. Paragonato al fratello maggiore Revit, di origine BIM, è inevitabile ritrovare differenze. La scelta di uno o l’altro è strettamente connessa al tipo di lavoro o progetto da eseguire. Marco Chiarello, autore del manuale SketchUp – Il 3D per tutti lo definisce ” una bicicletta con un razzo sul portapacchi: semplice da utilizzare ma in grado di dare quella spinta in più che la progettazione a volte richiede“.

SketchUp ha dalla sua, la semplicità dell’interfaccia grafica e l’immediatezza di tanti comandi che consentono di progettare attraverso tecniche di modellazione, estrusione, strumenti di creazione e modifica di Componenti e la relativa parametrizzazione.

L’implementazione di funzioni relative al BIM, garantiscono la compatibilità del software con tutti gli altri grandi programmi di progettazione. Una caratteristica, questa che ha permesso la diffusione del suo utilizzo da parte dei professionisti del settore costruzioni.

SketchUp è disponibile in diverse versioni: due di queste sono molto recenti – SketchUp Free e SketchUp Shop – e sostituiscono la versione Make, dismessa fra il 2017 e il 2018. La versione completa e dotata di tutte le funzionalità, adatta ad un uso professionale, era ed è SketchUp Pro: della quale non ci sono grandi differenze tra la versione Windows e quella Mac.

L’importazione di file permette di dare supporto alla costruzione di modelli in SketchUp attraverso geometrie disegnate in altri software. Un passaggio molto comune è quello di importare una pianta, o altri elaborati di progetto, precedentemente sviluppate con un software CAD. La progettazione prosegue in SketchUp attraverso la costruzione del modello 3D, lo studio di materiali e di inquadrature, l’estrazione del computo, di immagini rendering e la successiva impaginazione in LayOut. SketchUp Pro permette di importare file nei formati DWG/DXF, 3DS, DAE, DEM, IFC, KMZ e STL, oltre che naturalmente file SKP.

Come eseguire l’esportazione del formato IFC con SketchUp Pro?

IFC (Industry Foudation Classes) è il formato interoperabile realizzato da Building Smart per lo scambio di dati tra software nel metodo BIM (Building Information Modeling).

SketchUp importa ed esporta in tale formato. L’esportazione deve avvenire dopo aver classificato gli oggetti secondo uno standard di classificazione, in SketchUp c’è precaricato IFC versione 2×3. Vediamo il percorso operativo per eseguire l’esportazione del formato.

Seguire le procedure seguenti:

  1. importare un metodo di classificazione da menu Finestra > Informazioni modello >Classificazioni > Importa…;
  1. selezionare il file contenente lo standard di classificazione che si intende utilizzare e cliccare Apri;
  1. per attribuire una classe (o tipo) ad un oggetto seguire uno dei modi seguenti:

→ selezionare l’oggetto (gruppo o componente) e nella finestra Informazioni entità selezionare la voce Tipo da attribuire all’oggetto, oppure;

SketchUp Pro

Comando strumento Classificatore

→ visualizzare la barra di strumenti Classificatore, selezionare dal menu a tendina il Tipo, con lo strumento Classificatore cliccare sugli oggetti da classificare, oppure;

→ al momento della creazione di un componente nella finestra Crea componente, selezionare la voce Tipo da attribuire all’oggetto;

  1. procedere all’esportazione in formato IFC.

Gli oggetti classificati vengono riconosciuti con la loro classificazione se il modello viene importato in altri software predisposti per la collaborazione in BIM.

Come arricchire e velocizzare il lavoro con SketchUp Pro?

SketchUp dispone di risorse on-line che permettono di arricchire, velocizzare e condividere il proprio lavoro. Sono tutte accessibili, oltre che da browser, anche da SketchUp, consentendo di ampliare gli orizzonti del progetto direttamente dall’interno del software:

3D Warehouse – È tra le più grandi gallerie di modelli 3D, conta milioni di oggetti gratuiti in formato SKP e DAE. Sono presenti sia modelli caricati da altri utenti che da aziende produttrici, le quali mettono i loro prodotti a disposizione dei professionisti.

Extension Warehouse – Galleria di estensioni con i più disparati strumenti. Se si cercano nuove funzionalità si può ricorrere a questo magazzino per individuare l’estensione più vicina alle proprie esigenze: ce ne sono centinaia per le più disparate necessità.

Trimble connect – È la piattaforma di gestione dei progetti. Oltre ad essere uno spazio di archiviazione e condivisione dei file, ha funzionalità dedicate alla collaborazione fra i membri del team di progetto (aspetto fondamentale del BIM), al collegamento di modelli come riferimenti esterni e molto altro.

L’insieme di strumenti che gravita attorno a SketchUp Pro ne determina un flusso di lavoro ricco ed efficace. Si possono impiegare molte risorse e strumenti tra cui:

SketchUp Pro

Flusso di lavoro di SketchUp Pro

importare modelli del terreno, foto satellitari, dati dagli strumenti topografici Trimble, modelli da altri software;
-arricchire il modello con l’aiuto delle estensioni e produrre rendering di alta qualità;
-condividere e gestire il progetto on-line e renderlo disponibile su qualsiasi dispositivo a colleghi e committenti;
-finalizzare il lavoro esportando animazioni video, rendering, tavole, modelli tridimensionali, visualizzazioni per la realtà virtuale e molto altro.

 

Le immagini ed il testo sono tratti da:

SketchUp

SketchUp


Marco Chiarello , 2018, Maggioli Editore

SketchUp è intuitivo e versatile: permette di disegnare in 3D in modo comunicativo e veloce, portando nel modello digitale tutta la freschezza di un’idea, con la solidità di un disegno tecnico. È lo strumento imprescin- dibile per milioni di architetti, arredatori, artigiani, designer,...


35,00 € 29,75 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *