Sistemi anti sfondellamento solai per le scuole, i sistemi Fibre Net

I casi di sfondellamento dei solai nelle scuole italiane, ed in generale negli edifici costruiti fra gli anni ’40 e gli anni ’70 del secolo scorso, sono di grande attualità.

Sono infatti sempre più frequenti le situazioni  in cui porzioni del solaio delle aule si distaccano e la cartella inferiore delle pignatte cade a terra, mettendo così a repentaglio la vita degli studenti e del personale scolastico.

Per comprendere la pericolosità dello sfondellamento è sufficiente ricordare che il crollo di una porzione di soffitto comporta un distacco di materiale che può raggiungere i 100 kg/m2.

I motivi di tale fenomeno è imputabile a errori di progettazione, di esecuzione, di scelta dei materiali, alla modifica delle condizioni statiche del solaio nel corso della sua vita utile, alle condizioni ambientali e anche alla mancanza di un adeguato piano di manutenzione.

Fibre Net, azienda friulana specializzata nella progettazione e produzione di materiali fibrorinforzati, per la protezione sismica ed il miglioramento strutturale di edifici, ha messo a punto un sistema certificato per la messa in sicurezza di strutture, particolarmente nei casi di sfondellamento di solai.

Tale sistema prevede l’applicazione, in maniera semplice, veloce ed efficace, di una rete preformata in GFRP (Glass Fiber Reinforced Polymer) composta da fibre in vetro impregnate con una matrice resinosa, mediante connettori in acciaio di adeguate caratteristiche e dimensioni fissati all’intradosso dei travetti del solaio.

Nella formazione della rete, le fibre delle due direzioni sono intrecciate ortogonalmente in modo da creare una maglia monolitica a grammatura differenziata, in grado di evitare  la caduta di materiali anche delle più piccole dimensioni.

Si tratta di un sistema progettato sul singolo cantiere, certificato dall’Università di Trieste, che presenta molte caratteristiche di rilievo quali elevato rapporto resistenza meccanica/peso, resistenza alla corrosione, economicità e velocità di installazione. Basti ricordare la resistenza del rinforzo rispetto al distacco degli elementi di solaio, resistenza che raggiunge i 1.000 kg/m2.

Il sistema si presenta come una soluzione flessibile, in quanto può essere applicato a vista, intonacato o abbinato ad un cartongesso convenzionale, garantendo quelle caratteristiche di sicurezza necessarie per la regolare fruizione delle strutture scolastiche.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico