Seismic Academy, il Convegno Nazionale Hilti a Bologna

L’Italia è uno dei Paesi del Mediterraneo con un maggior rischio sismico. Gli episodi sismici degli ultimi anni hanno reso questo tema estremamente rilevante e di assoluta importanza. È necessario, quindi, approfondire gli studi e progettare elementi strutturali e non strutturali in zone sismiche che possano risolvere le problematiche derivanti da un fenomeno naturale da sempre vicino al nostro Paese.

 

Un tema, quindi, di forte attualità che obbliga progettisti e operatori del settore edilizia e gli enti istituzionali a cooperare e a studiare importanti novità e normative, affinché si possano diminuire i rischi di crolli e cedimenti nelle abitazioni e nelle strutture pubbliche per evitare situazioni ancor più tragiche.

 

Hilti Italia, con sede a Sesto San Giovanni alle porte di Milano, e parte della multinazionale Hilti, promuove e organizza a Bologna, presso lo Sheraton Hotel l’8 novembre prossimo, il Convegno Nazionale Seismic Academy che rappresenterà fondamentalmente un momento di incontro e di confronto per dibattere sullo stato della ricerca, approfondire i recenti cambiamenti normativi e condividere le soluzione innovative sull’antisismica (clicca qui per il programma e l’invito).

 

La presenza e l’intervento di relatori nazionali ed internazionali quali Tara Hutchinson, Marco Savoia, Stefano Grimaz, docenti presso le Università della California-San Diego, di Bologna e di Udine e Roberto Nascimbene, ricercatore di Eucentre – Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica conferiranno al Convegno maggior autorevolezza.

 

I temi che verranno affrontati durante il Convegno saranno prevenzione, rischio sismico in Italia, corretto approccio al design di componenti strutturali e non strutturali e le recenti nuove regolamentazioni europee.

 

Il messaggio che si vuole trasmettere interessa sia progettisti e operatori edili, le autorità istituzionali e i singoli cittadini: una sensibilizzazione sul tema, infatti, porterebbe a una maggiore consapevolezza su come sia possibile convivere con il nostro territorio in sicurezza e tranquillità, grazie alle migliori soluzioni costruttive presenti sul mercato.

 

Ricordiamo che tra le più importanti collaborazioni di Hilti vi è la partnership con l’University of California-San Diego, sfociata in un progetto quinquennale finanziato dal National Science Foundation degli Stati Uniti e ideato per comprendere al meglio l’impatto degli eventi sismici e del conseguente incendio sui componenti non strutturali di un edificio.

 

Presso la sede dell’Università californiana, nella Primavera del 2012, sono stati effettuati una serie di test unici nel loro genere su una tavola vibrante di un edificio di cinque piani, costruito appositamente per essere sottoposto a forti scosse di terremoto e, durante il test, analizzarne l’impatto e il conseguente incendio sugli elementi non strutturali situati all’interno. 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico