Progettazione strutturale e non strutturale antisismica: i temi di Seismic Academy 2016

Progettazione strutturale e non strutturale antisismica: i temi di Seismic Academy 2016

Seismic Academy 2016 festeggerà a Milano il quarto compleanno, in uno dei luoghi simbolo dell’innovazione tecnologica: il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”. L’evento organizzato da Hilti Italia dedicato all’ingegneria sismica, e diventato nell’arco di pochissimo tempo uno dei maggiori eventi di formazione e informazione sul delicato tema della prevenzione del rischio sismico, approda dunque nel capoluogo lombardo dopo le edizioni di Bologna, Roma e Pavia.

Al centro del dibattito le innovazioni e le tecnologie dedicate alla progettazione sismica per prevenire e diminuire i rischi di crolli e cedimenti nelle strutture pubbliche e private situate in zone di alto pericolo sismico. Tematiche più che mai attuali dopo il recente terremoto verificatosi nel mese di agosto nel Centro Italia. L’obiettivo è quello di portare a conoscenza degli addetti ai lavori l’importanza del corretto approccio alla progettazione e al design degli elementi strutturali e non strutturali, per prevenire il rischio di crolli e cedimenti delle strutture nelle aree a maggiore rischio sismico.

I temi al centro del dibattito

Loss Prevention, assicurazione contro i danni da terremoto per gli edifici, indagini sui fabbricati in calcestruzzo nelle aree a rischio sismico e impiego della metodologia BIM (Building Information Modeling) nella progettazione antisismica. Sono questi i temi portanti che animeranno la Seismic Academy 2016.

Loss Prevention e assicurazione

Una prevenzione che riguarda anche il mondo assicurativo al fine di fornire la giusta attenzione e “copertura” agli edifici interessati da azioni sismiche. Durante il seminario, alcuni interventi approfondiranno il tema della Loss prevention e della riassicurazione sul rischio sismico, fornendo la visione e la prospettiva di un Building Owner e quella degli esponenti del mondo assicurativo.

Building Information Modeling e edifici in calcestruzzo

Il Convegno sarà, inoltre, l’occasione per trattare e dibattere sulle campagne di indagine sperimentale sugli edifici in calcestruzzo soggetti a sisma, e sull’impiego del BIM (Building Information Modeling) quale strumento innovativo di interazione tra professionalità diverse. Il BIM è stato ideato anche per favorire una migliore collaborazione degli attori interessati alla progettazione e realizzazione di un edificio: un metodo di interazione altamente collaborativo ed efficace che integra in un unico modello tutte le informazioni utili in ogni fase progettuale. Grazie ad un progetto BIM è possibile avere nozioni ed elaborazioni virtuali sull’intero ciclo di vita dell’edificio, persino dopo la sua realizzazione e tutto ciò rende ancor più semplice monitorare i materiali e la loro resistenza e consente di intervenire con manutenzioni ordinarie e straordinarie delle strutture.

L’appuntamento è rivolto a ingegneri e operatori del settore e sarà a numero chiuso.

SCARICA IL PROGRAMMA DI SEISMIC ACADEMY 2016

Come nei precedenti appuntamenti, Seismic Academy 2016 vanta partnership e patrocini di prestigio, primo tra tutti la Fondazione Eucentre di Pavia e il CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano rilascerà ai partecipanti interessati 6 CFP Crediti Formativi Professionali.

Il Convegno sarà, quindi, l’occasione per presentare, dibattere e confrontare le ultime novità del settore che, in un Paese come l’Italia ad alto rischio sismico, sono più che mai di attualità.

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche