Riparazione e rafforzamento strutture, tamponature e partizioni. La versione definitiva delle linee guida

Riparazione e rafforzamento strutture, tamponature e partizioni. La versione definitiva delle linee guida

La Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS) e la Protezione civile hanno stampato la versione definitiva delle linee guida per la riparazione e il rafforzamento di strutture, tamponature e partizioni. Il documento è anche disponibile online in formato pdf.

 

Il documento è stato redatto per fornire un supporto alla progettazione degli interventi sulle strutture colpite dal sisma dell’Abruzzo del 6 aprile 2009, particolarmente di quelle classificate, secondo le procedure stabilite dal Dipartimento della Protezione Civile, con esito di agibilità B o C.

 

Le modalità ed i criteri per la definizione di tali progetti nonché per l’ammissibilità ai contributi sono riportate nell’o.p.c.m. 3779 del 6 giugno 2009; ulteriori chiarimenti e dettagli relativi alle tipologie di intervento ammesse a finanziamento sono riportate negli Indirizzi pubblicati il 17 luglio 2009.

 

Nell’ambito degli interventi previsti dagli Indirizzi, le linee guida presentano possibili soluzioni per l’esecuzione di interventi ricadenti nelle seguenti categorie:
1) riparazione di elementi non strutturali danneggiati (A.1 negli Indirizzi);
2) riparazione locale di elementi strutturali (A.4 negli Indirizzi);
3) interventi su tamponature e paramenti esterni non danneggiati volti a prevenire crolli pericolosi per l’incolumità delle persone (B.1 negli Indirizzi);
4) interventi di rafforzamento locale di singole parti e/o elementi di strutture in cemento armato e muratura, ai sensi dell’art. 8.4.3 del d.m. 14 gennaio 2008 e della relativa circolare n.617 del 2 febbraio 2009 (B.2 negli Indirizzi).

 

Linee guida per riparazione e rafforzamento di elementi strutturali, tamponature e partizioni

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche