Riduzione del Rischio Sismico. In Abruzzo torna l’Autorizzazione preventiva dei progetti

Riduzione del Rischio Sismico. In Abruzzo torna l’Autorizzazione preventiva dei progetti

Il progetto di legge n. 251/2011 sulle norme per la riduzione del rischio sismico e modalità di vigilanza e controllo su opere e costruzioni in zone sismiche è stato approvato dal Consiglio regionale dell’Abruzzo. Le novità principali del progetto di legge riguardano le autorizzazioni preventive nelle zone ad alto rischio sismico, controlli a campione nelle zone a basso rischio sismico e l’introduzione della microzonazione sismica di tutti i Comuni del territorio regionale.

Il provvedimento recepisce la normativa statale in materia di prevenzione e riduzione del rischio sismico. Come accennato, le novità riguardano l’assoggettamento di tutti i progetti alla valutazione del Genio Civile (la c.d. autorizzazione preventiva), qualora si ricada nelle zone a rischio sismico più elevato (livello 1 e livello2).

Per i progetti di edifici che insistono nelle zone di livello 3 (basso rischio sismico), invece, resta in vigore l’attuale normativa, ma saranno comunque previsti dei controlli casuali a campione da parte dei tecnici del Genio civile sulle strutture realizzate.

Infine, terza novità, riguarda l’introduzione della microzonazione sismica (leggi anche Microzonazione sismica: metodi e risultati. La lezione del terremoto aquilano), che si estenderà sul territorio di tutti i Comuni dell’Abruzzo. La microzonazione sarà effettuata da geologi iscritti in un apposito elenco già predisposto. L’elaborazione di questi studi sarà comunque finanziata da contributi statali e regionali.

Regione Abruzzo, progetto di legge n. 251/2011, Norme per la riduzione del rischio sismico e modalità di vigilanza e controllo su opere e costruzioni in zone sismiche

Fonte Regione Abruzzo

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche