Progettazione impianti climatizzazione, in autunno parte la Scuola AiCARR

Saranno presto pubblicati sul sito dell’AiCARR, Associazione italiana Condizionamento dell’Aria Riscaldamento e Refrigerazione, le date degli approfondimenti organizzati dalla Scuola di Climatizzazione. Si tratta di corsi progettati per offrire un livello di maggiore e più approfondita conoscenza a chi già opera nel mondo della climatizzazione e desidera aggiornarsi per rendere la propria professionalità più completa e competitiva.

 

Si parte con la progettazione degli impianti radianti
La prima giornata degli approfondimenti è stata fissata per il 20 settembre 2012 e sarà dedicata alla Progettazione di sistemi radianti: la conoscenza di questi sistemi, tornati recentemente alla ribalta, è infatti essenziale per il professionista, che deve essere anche in grado di scegliere e applicare la tecnologia più efficiente ed efficace in relazione al contesto. Il corso offre tutte le conoscenze e gli strumenti necessari per la progettazione a regola d’arte di questi sistemi.

 

Con gli Approfondimenti, inoltre, si entra nel merito di argomenti presentati nei loro aspetti base nel precedente ciclo di corsi: ne sono un esempio le giornate dedicate alle reti aerauliche e idroniche, di cui si affrontano ora calcolo, progettazione e costruzione; due giornate organizzate in laboratorio consentiranno ai partecipanti di “toccare con mano” gli importanti aspetti della taratura e del bilanciamento delle reti.

 

Il programma autunnale
Il programma autunnale dei corsi offre anche alcune novità, fra cui le giornate dedicate al commissioning degli impianti e i corsi sulle specifiche tecniche UNI TS 11300, volte alla verifica delle prestazioni energetiche del sistema edificio-impianto: due giornate saranno dedicate rispettivamente alle parti 1 e 2 e alla diagnosi energetica mentre il 3 ottobre verrà programmato all’interno della Scuola il corso specialistico dedicato alla parte 4, di recente pubblicazione. Il corso, dal titolo UNI TS 11300-4. Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria, rappresenta la scelta ideale per il professionista che sente l’esigenza di un aggiornamento di alto profilo sull’utilizzo corretto di questa parte di norma, anche alla luce di quanto previsto dall’allegato 3 del d.lgs 28/2011 ai fini della determinazione della quota di energia coperta da fonte rinnovabile.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico