Progettazione esecutiva in zona sismica di strutture miste

L’ing. Giuseppe Albano, ingegnere civile, consulente in ingegneria strutturale e sismica su tutto il territorio nazionale e titolare del sito calcolostrutture.com, ha recentemente pubblicato per i tipi Maggioli la nuova edizione aggiornata ad aprile 2013 del volume Progettazione esecutiva di strutture miste in zona sismica, che può essere acquistata dai lettori di Ingegneri.cc usufruendo di una speciale promozione (15% di sconto sul prezzo di copertina e spedizione gratuita – vai alla pagina della promozione e consulta anche gli altri titoli in offerta speciale).

 

Il manuale sulla progettazione in zona sismica di Albano valorizza l’importanza di incrementare la duttilità strutturale dei fabbricati e la resistenza a probabili effetti sismici con cui potrebbero scontrarsi.

 

La trattazione, rigorosa e decisamente pratica, si avvale del supporto tecnico di preziose risorse tra cui tabelle dati, figure e foto esplicative, oltre ad un Cd-Rom con particolari in DWG ed esempi di progetti esecutivi.

 

La nuova edizione di Progettazione esecutiva di strutture miste in zona sismica sviluppa le corrette modalità progettuali di tipologie costruttive attualmente molto usate, quelle miste, da realizzare cioè mediante l’utilizzo combinato di acciaio e calcestruzzo, di legno e calcestruzzo nonché di murature armate (consulta i contenuti in dettaglio e il sommario del manuale).

 

Per le strutture legno-calcestruzzo sono analizzate Le principali caratteristiche meccaniche delle sezioni in legno e legno lamellare, poi le verifiche delle sezioni agli SLU secondo NTC08 (compressione, trazione, flessione, tensoflessione, pressoflessione, taglio, torsione, instabilità). Con esempi di elaborati.

 

Per le strutture acciaio-calcestruzzo, invece, alle generalità dei materiali e la determinazione del fattore di struttura seguono i criteri di dimensionamento, duttilità e gerarchia delle resistenze, zone dissipative, collegamenti, connettori, oltre ad analisi di specifiche regole relative alle membrature e alle colonne composte. Parti specifiche riguardano le travi con soletta collaborante e i sistemi di connessione per la trasmissione delle azioni di taglio e di scorrimento tra acciaio e cls. Con esempi di calcolo.

 

Infine per quanto riguarda le costruzioni in muratura armata vengono prese in considerazione le caratteristiche meccaniche delle barre di armatura, della malta o conglomerato di riempimento. Per le verifiche di sicurezza si analizzano la pressoflessione nel piano o fuori piano e il taglio.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico