Progettazione edifici prefabbricati in c.a. Approccio e scelte consigliate

Progettazione edifici prefabbricati in c.a. Approccio e scelte consigliate

Progettazione edifici prefabbricati in c.a.

Prima di entrare in merito all’approccio alla progettazione edifici prefabbricati in c.a. bisogna specificare che un manufatto a struttura prefabbricata in c.a. è tipicamente un edificio produttivo: non deve quindi soddisfare esigenze di tipo estetico, ma prevalentemente funzionali.

Merita perciò che sia semplice, regolare, robusto; dovrà ospitare l’attività per cui nasce per un congruo periodo di tempo (la vita utile…), prestandosi, senza creare difficoltà, a tutti i cambiamenti, modifiche, novità impiantistiche, di lay-out e tecnologiche che sicuramente si presenteranno durante tale periodo di tempo.

Ai prefabbricatori è opportuno vengano forniti dei disegni d’assieme dell’edificio già sgrossati e “pensati”, unitamente alle informazioni specifiche che solo il progettista può conoscere: sovraccarichi da considerare oltre a quelli minimi di legge, presenza, numero e portata degli eventuali carri ponte, prestazioni termiche o acustiche da soddisfare, tipologia dei manti impermeabili scelta o gradita dalla committenza, eventuali prescrizioni di tipo estetico o ambientale derivanti da Autorità o enti.

Le migliorie o varianti potranno essere proposte dai fornitori in alternativa, con accurata descrizione e valutazione economica, così da consentire al progettista generale un raffronto corretto tra le proposte dei vari prefabbricatori interpellati.

Leggi anche: Fondazioni edifici prefabbricati. Quali accorgimenti seguire per calcolo e verifica?

Progettazione edifici prefabbricati in c.a. Come valorizzare il prefabbricatore?

In genere uno dei componenti più costosi e più oggetto di attenzione da parte del committente è l’assieme dei manufatti prefabbricati che servirà a realizzare l’edificio, incluse le opere complementari (manti e finiture): la scelta del prefabbricatore e di quale ruolo si vorrà affidargli sono quindi molto importanti.

La tentazione di affidarsi completamente al prefabbricatore che è risultato il più vantaggioso per quanto riguarda il prezzo è sicuramente molto forte: per il committente, che sul prezzo è coinvolto in prima persona, e per il progettista, che può sperare di delegare una parte del proprio lavoro. Può andare bene, a patto che queste due scelte derivino da un precedente lavoro di dialogo con i tecnici dei vari prefabbricatori, di analisi delle proposte e delle idee alternative che ognuno di essi potrà o saprà portare, di sintesi tra le proposte emerse, di aggiornamento del progetto dell’opera, e di nuovo aggiornamento delle offerte da parte dei prefabbricatori.

In altri termini, l’esperienza e le proposte di soluzione che i vari prefabbricatori interpellati potranno offrire sono preziose, perché costituiscono la “sintesi” aggiornata dell’esperienza
del team tecnico-commerciale della ditta; però vengono formulate (anche) per l’interesse del prefabbricatore, e senza poter tenere in conto tutte le esigenze (immediate e future) del committente.

Un’ultima considerazione: non è opportuno interpellare un gran numero di prefabbricatori, si rischia di perdersi nei disegni e nei numeri; meglio selezionare alcune ditte che siano solide, presenti sul mercato da un congruo numero di anni, e site nel raggio di qualche centinaio di chilometri dal cantiere di realizzazione.

Potrebbe interessarti: Tracciamento tetti a falda e capriate. Focus sul procedimento da seguire e i tipi di struttura

Progettazione edifici prefabbricati in c.a. Alcune scelte consigliate

Le strutture prefabbricate in cemento armato possono dare ottimi risultati se ben utilizzate, quindi se utilizzate sfruttandone le caratteristiche positive. Nella progettazione edifici prefabbricati in c.a., converrà tenere presenti alcuni semplici criteri quali:

-i corpi di fabbrica siano regolari (in altezza ed in pianta), compatti, privi di “discontinuità di rigidezza”; quindi, a titolo di esempio:

  • per una pianta ad L, le due porzioni siano giuntate con raddoppio dei pilastri;
  • per corpi di altezza differente, prevedere giunto con raddoppio dei pilastri;
  • per piante rettangolari allungate, non superare il valore di 4 tra la lunghezza dei lati; in caso di necessità, giuntare la struttura con raddoppio dei pilastri;
  • non inserire, magari in posizione eccentrica, corpi realizzati in opera aventi rigidezza molto diversa da quella dell’edificio principale; se è necessario inserirli, prevedere giunti idonei sia come ampiezza sia come modalità esecutive;
  • non inserire murature o pannelli prefabbricati in luce tra i pilastri, perché costituirebbero “anomalie di rigidezza” incompatibili con il buon funzionamento sotto sisma della compagine strutturale;

-i tamponamenti esterni siano considerati fin dall’inizio dell’iter progettuale quali elementi importanti per la sicurezza e la robustezza dell’edificio;

-i tamponamenti interni tagliafuoco possono essere realizzati con materiali leggeri (es. cartongesso), che oltre a non aumentare le masse in gioco in caso di sisma sono molto più semplici da modificare, integrare o asportare nel tempo;

-particolari esigenze di isolamento termico o di finitura di pregio delle pareti perimetrali può essere conveniente risolverle con un elemento dedicato (cappotto, parete ventilata coibentata, controparete interna) supportato da un pannello in calcestruzzo “basico” cui si richiede solo la funzione di chiusura robusta ed anti-effrazione;

-le acque meteoriche è meglio se vengono tenute all’esterno dell’edificio; canali di gronda ampi e pedonabili garantiscono un buon funzionamento anche in caso di eventi estremi; gli scarichi di troppo-pieno non hanno alcun inconveniente e molti vantaggi.

Il testo è di Giovanni Marini.

Continua a leggere dal volume:

Strutture prefabbricate in cemento armato

Strutture prefabbricate in cemento armato


Giovanni Marini , 2019, Maggioli Editore

Andando oltre l’apparente semplicità degli edifici realizzati con struttura prefabbricata in cemento armato, che sembrano assomigliarsi un po’ tutti, la realtà è invece più complessa e sfumata e conviene approcciarla con particolare attenzione. Le strutture di questo tipo, infatti,...


22,00 € 18,70 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *