Progettazione e relazione geotecnica, secondo NTC08 ed Eurocodici

Progettazione per azioni sismiche, contenuti e metodi della Relazione Geotecnica, stabilità dei pendii, fondazioni superficiali, su pali e miste, opere di sostegno e ancoraggi, opere in sotterraneo, opere in materiali sciolti e fronti di scavo, rinforzo dei terreni e delle rocce. Sono questi, in estrema sintesi, i principali contenuti del nuovo volume Progettazione e relazione geotecnica, secondo le NTC08 e gli Eurocodici, dell’ingegnere e geologo Piergiuseppe Froldi, uscito a settembre 2012 per i tipi Maggioli Editore.

 

Il volume di Froldi, collaboratore anche della rivista Ingegneri, è corredato da 24 applicazioni e approfondimenti specifici sviluppati su casi reali.

 

Con l’avvento delle Norme tecniche per le costruzioni che nei capitoli 6 e 7 trattano rispettivamente la progettazione geotecnica e la progettazione per azioni sismiche, si è concretizzato il fulcro normativo sul quale ruotano le competenze interdisciplinari della geotecnica, necessarie alla progettazione e al collaudo delle opere interagenti con il terreno.

 

L’integrazione tra la trattazione puramente strutturale e quella più geologica-applicativa, inserisce così a tutti gli effetti la progettazione geotecnica nel novero delle discipline afferenti alle costruzioni civili e infrastrutturali.

 

Questo volume interpreta i contenuti dei suddetti capitoli e ne suggerisce la corretta impostazione anche alla luce degli Eurocodici dai quali derivano le Norme, illustrando, spesso con il corredo di esempi applicativi, come la relazione geotecnica deve essere redatta a norma di legge.

 

Approfondisce le principali regole di analisi e progettazione delle Norme nonché di altri riferimenti tecnici, laddove utilizzabili e a condizione che garantiscano livelli di sicurezza non inferiori a quelle delle NTC 2008.

 

Per i lettori di Ingegneri.cc, fino al 9 novembre 2012, è possibile acquistare il volume Progettazione e relazione geotecnica al prezzo speciale di 34 euro, anziché 39.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico