Pompe di calore, pubblicato dalla UE il calcolo quota di energia rinnovabile

Sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità europea del 6 marzo scorso è stata pubblicata la decisione della Commissione del 1° marzo 2013 che stabilisce gli orientamenti relativi al calcolo da parte degli Stati membri della quota di energia da fonti rinnovabili prodotta a partire da pompe di calore per le diverse tecnologie a pompa di calore (scarica la decisione 1° marzo 2013 sul calcolo della quota di FER per le pompe di calore).

 

La decisione è in attuazione della direttiva 2009/28/Ce (art. 5). In particolare, infatti, l’allegato VII della direttiva stabiliva le norme per il computo dell’energia prodotta dalle pompe di calore e prevedeva che la Commissione fornisse gli orientamenti relativi alle modalità con cui gli Stati membri avrebbero i parametri necessari, prendendo in considerazione le differenze nelle condizioni climatiche, particolarmente per quanto concerne i climi molto freddi.

 

Nel dettaglio la decisione 1° marzo 2013 stabilisce le modalità con cui gli Stati membri valutano i parametri QUSABLE e il fattore di rendimento stagionale (SPF), prendendo in considerazione le differenze nelle condizioni climatiche, particolarmente per quanto concerne i climi molto freddi. Questi orientamenti consentono agli Stati membri di calcolare l’energia rinnovabile prodotta dalle tecnologie a pompa di calore.

 

Ricordiamo infine che il parametro QUSABLE è il calore utilizzabile totale stimato prodotto dalle pompe di calore, calcolato come il prodotto della capacità nominale di riscaldamento (PRATED) e l’equivalente annuo delle ore di funzionamento delle pompe di calore (H HP ), espresso in GWh.

 

Il fattore di rendimento stagionale medio stimato, invece, corrisponde al coefficiente di rendimento stagionale netto in modo attivo (SCOPnet ) per le pompe di calore elettriche o all’indice di energia primaria stagionale netto in modo attivo (SPERnet ) per le pompe di calore termiche.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico