Pensilina fotovoltaica: una soluzione per l’integrazione del fotovoltaico

Pensilina fotovoltaica: una soluzione per l’integrazione del fotovoltaico

Una copertura di 10mq composta da 4 moduli fotovoltaici PX60-HT di tipo vetro/vetro della potenza ciascuno di 210Wp, per un totale di potenza installata di 840 Wp, pensata dai progettisti per realizzare giardini d’inverno e spazi relax. Strutture portanti in profilati estrusi in lega di alluminio, opportunamente studiati e dimensionati per supportare i moduli fotovoltaici secondo le normative vigenti, sono gli elementi costitutivi della pensilina che Solarday ha recentemente presentato nel corso di Klimahouse, a Bolzano. Una struttura architettonicamente “pulita” dove cavi e connessioni non sono visibili, nel rispetto delle tecniche di sicurezza, realizzata in collaborazione con Comes Group.

La nostra azienda – ha spiegato Alessandro Sotgiu, amministratore delegato di Solarday– per rispondere alla crescente richiesta di integrare il fotovoltaico alle strutture architettoniche, realizza anche moduli vetro/vetro fornibili su richiesta. Il cliente può decidere dimensioni, spessore del vetro, coefficiente di trasparenza, strutture utilizzate e producibilità energetica. I nostri moduli della serie vetro/vetro PX-HT raggiungono potenze fino a 1000Wp, per una dimensione massima di 5000x2200mm e sono certificati IEC EN 61215 e IE EN 61730”.

Oltre alla serie vetro/vetro, l’azienda di Mezzago focalizza la sua offerta nella produzione di moduli fotovoltaici policristallini con una vasta gamma di prodotti che si adattano alle esigenze di installatori, impiantisti e utenti finali. Il modulo standard, dalle elevate prestazioni, denominato Solarday PX60, è disponibile nelle versioni Classic, Trend e Glamour in base alla potenza (da 210 a 240Wp).
Una linea di produzione completamente automatizzata che può oggi produrre fino a 250.000 moduli fotovoltaici/anno in silicio policristallino. Solarday ha chiuso il 2008 con un fatturato di 58 milioni di euro e una produzione di 100mila moduli fototovoltaici mentre., per il 2009, si prevede un ulteriore ampliamento delle linee produttive con l’obiettivo di passare dagli attuali 60MW/anno a 100MW/anno di capacità produttiva.

Lo stabilimento, sorto nel 2006 a Mezzago in provincia di Milano, rappresenta una delle maggiori realtà industriali d’Italia, in campo fotovoltaico, sia per tipologia di prodotto che per tecnologia di processo e impegna circa 100 lavoratori tra collaboratori, impiegati e operai.
Le attività di produzione controllo qualità e ricerca sono coordinate da un team di tecnici specializzati con oltre 20 anni di esperienza nel settore che, anche con l’ausilio di avanzate attrezzature di produzione hanno consentito a Solarday di ottenere la certificazione, da parte dell’ente tedesco TŰV, secondo standard IEC 61215 Safety Class 2 per i propri prodotti e per il proprio processo di produzione, i prodotti Solarday sono inoltre certificati IEC EN 61730 1 -2.

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche