Opere pubbliche: partenariato pubblico privato e bancabilità del progetto

La Regione Piemonte e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino organizzano, venerdì 14 giugno 2013, a partire dalle ore 9.00, presso il Centro Incontri (Corso Stati Uniti, 23 – Torino), il convegno nazionale Finanziamento delle opere pubbliche, il Partenariato Pubblico Privato e la bancabilità del progetto.

 

Il tema del finanziamento per il settore delle costruzioni in generale riveste oggi una cruciale importanza alla luce del notevole peso che il settore detiene nell’economia italiana ed europea, in termini di entità degli investimenti, di mobilitazione di risorse materiali, di opportunità professionali e, non da ultimo, come indotto.

 

Con il Partenariato Pubblico Privato (PPP) la pubblica amministrazione affida a privati, sulla base di uno specifico contratto stipulato a seguito di una procedura a evidenza pubblica, l’attuazione di un progetto per la realizzazione di opere pubbliche (o di pubblica utilità) e per la gestione del relativo servizio. Dunque, un sistema prioritario di finanziamento necessario per le p.a., centrali e periferiche, per soddisfare le regole del Patto di Stabilità degli enti pubblici, nonché uno strumento ormai indispensabile per assicurare adeguati livelli di vita alla collettività.

 

Il sempre più frequente ricorso a questa forma di finanziamento, nella sua concreta applicazione, non manca però di criticità, risolvibili attraverso la promozione di un processo culturale in grado di creare conoscenza dei differenti strumenti di PPP (Project Financing, Leasing in Costruendo, Contratto di Disponibilità, Project Bond) e introducendo metodologie di lavoro utili a rendere possibile il loro impiego. Metodiche che consentano di raccogliere e riordinare i dati tecnici, progettuali e finanziari di un’opera, documentando l’effettivo stato di avanzamento dei lavori e il rispetto delle specifiche previste, a partire dall’iniziale bancabilità del progetto sino alla conclusione della costruzione.

 

A tale scopo è stata recentemente approntata la Specifica Tecnica UNI/TS 11453 Linee guida per l’iter di finanziamento delle costruzioni, alla cui stesura ha partecipato anche il Consiglio+ Nazionale degli Ingegneri. La nuova Specifica Tecnica si configura come uno strumento in grado di rispondere alle esigenze attuative del PPP tramite l’applicazione di un rigoroso processo di riferimento.

 

Attraverso il convegno nazionale del prossimo 14 giugno, la Regione Piemonte e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino intendono sollecitare una discussione fra i principali operatori pubblici e privati interessati a promuovere e avviare progetti di Partenariato Pubblico Privato, al fine di raccogliere le istanze e le esigenze necessarie ad assicurare il successo all’adozione degli strumenti di PPP, approfondendo i contenuti delle materie tecnico-economiche-finanziarie e i legami con gli aspetti contrattuali-legali propri dei bandi di gara.

 

Ulteriore finalità dell’evento è presentare l’Ingegnere come figura professionale competente nel rapporto costruzione-finanza, capace di assumersi le responsabilità professionali derivanti dalla interdisciplinarietà delle materie che intervengono nei progetti di Partenariato Pubblico Privato, elemento che rappresenta il vero ostacolo al corretto impiego dei relativi progetti da parte della p.a.

 

Il convegno torinese è l’ultimo di un primo ciclo di quattro eventi divulgativi sul tema pianificati recentemente sul territorio nazionale dagli Ordini degli Ingegneri delle Province di Catania, Milano e Napoli. Con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e di ITACA – Istituto per l’Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale.

 

Ingresso libero. È richiesta la prenotazione entro il 12 giugno 2013 agli indirizzi giusi.conde@regione.piemonte.it o eventi@ording.torino.it .


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico