Nuovo Codice Appalti: entrata in vigore spostata (dal 20 aprile)

Nuovo Codice Appalti

Con riferimento al regime transitorio del Nuovo Codice Appalti (articoli 216, comma 1 e 220) in seguito a numerose richieste (con connesse proteste) di chiarimenti delle Stazioni appaltanti, era stato affermato che il codice doveva ritenersi in vigore il 19 aprile e, quindi, applicabile ai bandi pubblicati a partire da quella data. Molte stazioni appaltanti hanno evidenziato che il Codice fosse stato pubblicato, nella versione on line della Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2016, ma dopo le ore 22: solo da quel momento infatti è diventato pubblico. Ciò ha creato un grosso problema a tutti coloro che nel corso di quella giornata avevano operato sui bandi. L’ANAC, sentito anche il parere dell’Avvocatura generale dello Stato, ha deciso di rendere noto che le disposizioni del d.lgs. 50/2016 riguarderanno i bandi e gli avvisi pubblicati a decorrere dal 20 aprile 2016, spostando pertanto la data di entrata in vigore applicativa del Nuovo Codice Appalti.

Per i soli bandi o avvisi pubblicati nella giornata del 19 aprile, quindi, continua a operare il precedente regime giuridico.

A comunicarlo è l’ANAC tramite la Circolare del 3 maggio 2016.

Leggi anche l’articolo Nuovo Codice Appalti In G.U.: cosa cambia per gli ingegneri?

Nel frattempo, alla luce dell’uscita del d.lgs. 50/2016 (che dà vita al nuovo Codice degli Appalti) si modificano anche le modalità di affidamento degli incarichi. Vengono infatti modificate ed integrate le precedenti prescrizioni in materia di affidamento degli incarichi di progettazione (e relative soglie) per i servizi di architettura e ingegneria. Gli interventi di maggior rilievo riguardano, soprattutto, i criteri di scelta dei soggetti che dovranno svolgere gli incarichi.

Tre le situazioni principali vanno citate:
– incarichi per importi inferiori ai 40.000,00 euro (esclusa IVA);
– incarichi per importi pari o superiori ai 40.000,00 euro e inferiori ai 100.000,00 euro (esclusa IVA);
– incarichi per importi pari o superiori ai 100.000,00 euro (esclusa IVA).

Nuovo Codice Appalti: tutte le novità per i Professionisti

Nuovo Codice Appalti: tutte le novità per i Professionisti


L. Porporato , 2016, Maggioli Editore

L’ebook contiene tutte le novità per i professionisti tecnici e sulla progettazione contenute nel Codice degli Appalti. Il Codice conferma l’impianto del testo preliminare del 3 marzo 2016 e la formulazione in base alla legge delega del 28 gennaio 2016, n. 11, approvata dalle...


9,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico