Nuove tecnologie avanzate per la potabilizzazione dell’acqua

Nuove tecnologie avanzate per la potabilizzazione dell’acqua

Trattamento delle acque potabili con sistema di ultrafiltrazione a membrana, tramite disinfezione UV e applicazioni con ozono per la rimozione di inquinanti e microinquinanti. Sono queste le ultime tecnologie avanzate per la potabilizzazione dell’acqua, argomento di grande delicatezza poiché prima garanzia della salute della comunità.

“Assicurare la qualità delle acque immesse negli acquedotti diventa sempre più complesso”, assicura il prof. Renato Vismara del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale (DICA) del Politecnico di Milano. “I problemi diventano ancora maggiori nel caso in cui il prelievo dell’acqua avvenga da corpi idrici superficiali o da falde vicine a zone industriali”.

In sostituzione di cloro e derivati, le nuove tecniche di filtrazione, ultrafiltrazione, raggi UV e ozono attirano sempre più l’interesse degli ingegneri e dei tecnici chiamati a garantire la corretta potabilizzazione dell’acqua, anche in prospettiva delle nuove norme legate al Collegato Ambientale, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 gennaio e in vigore a partire dal 2 febbraio 2016.

Un focus tecnico della durata di un’intera giornata dal taglio operativo unico nel suo genere è stato organizzato a Milano, presso la sede della Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, il prossimo 28 gennaio.

Con il coordinamento scientifico del prof. Renato Vismara e la collaborazione di Xylem, questa iniziativa intende fornire strumenti pratici per affrontare correttamente la progettazione e il dimensionamento degli impianti di trattamento e potabilizzazione di acque destinate all’uso potabile.

Rimandando al programma completo (la partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria fino a esaurimento posti), segnaliamo che nella sessione mattutina si tratteranno i problemi emergenti sull’acqua destinata al consumo umano in Europa e in Italia e saranno presentati schemi tecnologici convenzionali e avanzati per acque superficiali e profonde. Al termine sarà illustrato il caso di Ravenna circa il trattamento delle acque del Po e quello di Cremona con l’impiego di tecnologie per la rimozione di inquinanti come l’Arsenico, l’Ammonio, il Ferro e il Manganese.

La sessione pomeridiana sarà invece dedicata completamente alle nuove tecnologie: ultrafiltrazione a membrana, disinfezione con raggi UV e impiego dell’Ozono.

risparmio energetico nei sistemi di approvvigionamento idropotabile: captazione, trattamento e distribuzione

risparmio energetico nei sistemi di approvvigionamento idropotabile: captazione, trattamento e distribuzione


Carlo Collivignarelli, Sabrina Sorlini , 2014, Maggioli Editore

La riduzione dei consumi energetici nei sistemi di approvvigionamento idropotabile, e dei relativi costi, non solo è necessaria e doverosa, ma è anche possibile ed economicamente sostenibile. Il presente lavoro si pone l'obiettivo di essere uno strumento operativo in cui è possibile rinvenire...


30,00 € 27,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Xylem Water Solutions Italia srl

Xylem Water Solutions Italia srl

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico