Nucleare da fissione sostenibile. Partono due progetti europei

Nucleare da fissione sostenibile. Partono due progetti europei

Partiranno a breve due importanti iniziative europee riguardanti il nucleare da fissione sostenibile a cui parteciperà anche l’italiana Enea. L’annuncio è stato fatto in occasione dell’ultima conferenza dello Strategic Energy Technology Plan (SET-Plan), che ha avuto luogo a a Bruxelles il 15 novembre scorso.

Il primo progetto è la European Energy Research Alliance on Nuclear Materials (EERA-NM), per la quale l’Enea fungerà da focal point a livello nazionale.
Di particolare interesse, anche per il forte coinvolgimento dell’Ente italiano per le energie alternative, è il secondo progetto: European Suistanable Nuclear Industrial Initiative (ESNII).
Tale iniziativa è relativa al rapido sviluppo in Europa di dimostrativi e prototipi di sistemi nucleari a spettro neutronico veloce di IV generazione.
Per l’Italia fanno parte della relativa task force l’Ansaldo Nucleare e l’Enea.

Le due iniziative hanno ricevuto l’approvazione e il sostegno della Sustainable Nuclear Energy Technology Platform (SNETP)e sono state incluse nelle azioni di implementazione del SET-Plan europeo.

Il progetto ESNII
Promosso congiuntamente dalle maggiori industrie nucleari e organizzazioni di ricerca europee, la European Suistanable Nuclear Industrial Initiative (ESNII) prevede, in particolare, la costruzione in Francia di un prototipo, denominato ASTRID, di Reattore Veloce di IV generazione raffreddato a sodio entro il 2020 e la messa in servizio di un impianto di irraggiamento neutronico a spettro veloce e utilizzante la tecnologia dei metalli liquidi pesanti, denominato MYRRHA, presso il sito belga di Mol entro il 2023.

Successivamente è prevista la realizzazione di un dimostrativo di reattore veloce raffreddato a piombo (denominato ALFRED) e di reattore veloce raffreddato a gas ad alta temperatura (denominato ALLEGRO).

Fonte Enea

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche