Capannoni industriali. Modellazione termo-fluidodinamica di scenari di incendio

Progettazione in caso di incendio delle strutture di acciaio di capannoni industriali. Modellazione termo-fluidodinamica di scenari di incendio

Il presente lavoro riguarda la modellazione termo-fluidodinamica di scenari d’incendio in compartimenti di grande estensione, caratteristica tipica degli edifici di tipo industriale. Con riferimento ad un capannone industriale con struttura portante in acciaio e destinazione d’uso deposito di legna, nel documento si sviluppano analisi termo-fluidodinamiche con tre differenti modelli d’incendio: modelli di incendio localizzati, modelli a zona e modelli di campo termo-fluidodinamico per l’applicazione dell’approccio ingegneristico, confrontandone i risultati ottenuti in termini di temperature. Questa memoria fa parte delle attività dedicate allo studio della sicurezza antincendio di capannoni industriali di acciaio, condotte dalla Commissione Tecnica per la Sicurezza delle Costruzioni di Acciaio in caso di Incendio, istituita da Fondazione Promozione Acciaio.

Grazie all’evoluzione degli strumenti di calcolo oggi a disposizione e dei criteri normativi utilizzabili, per una certa tipologia di edifici industriali, in particolare quelli monopiano, l’approccio ingegneristico è una concreta alternativa all’approccio prescrittivo per la progettazione delle strutture di acciaio in caso di incendio.

Facendo riferimento ai risultati di un recente progetto di ricerca europeo (Cajot et al.), nella Fase 1 delle presenti attività sono state eseguite analisi in caso di incendio al fine di verificare i criteri di applicazione dell’approccio ingegneristico al caso dei capannoni industriali nell’ambito della normativa nazionale vigente. In questa prima fase dell’attività l’attenzione è stata focalizzata in particolare sulla definizione dell’azione termica dell’incendio attraverso l’utilizzo di modelli semplificati e avanzati previsti per la determinazione degli incendi naturali.

I modelli di calcolo previsti dalla normativa nazionale vigente, l’EN1991-1-2 e la relativa Appendice Nazionale, sono stati applicati per determinare le curve di incendio naturali necessarie per il calcolo mediante approccio ingegneristico di un capannone industriale. In particolare si tratta dei modelli previsti per la trattazione degli incendi localizzati, dei modelli a zona e dei modelli di campo fluidodinamico (CFD).

L’applicazione di questi modelli è stata condotta prendendo a riferimento la tipologia strutturale di acciaio già analizzata in una fase preliminare dalla Commissione Tecnica per la Sicurezza delle Costruzioni di Acciaio in caso di Incendio, (Pustorino et al.).

Continua a leggere l’articolo Progettazione in caso di incendio delle strutture di acciaio di capannoni industriali – Modellazione termo-fluidodinamica di scenari di incendio di Franco Bontempi, Chiara Crosti, Emidio Nigro, Anna Ferraro, Sandro Pustorino, Paola Principi, Luca Ponticelli, Claudio Mastrogiuseppe

Nuovo Manuale di Prevenzione Incendi

Nuovo Manuale di Prevenzione Incendi


Claudio Giacalone , 2016, Maggioli Editore


89.00 € 71,20 € Acquista

su www.maggiolieditore.it



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico