Misure anti-Covid-19 costi e oneri sicurezza: le maggiorazioni a carico di chi sono?

Misure anti-Covid-19 costi e oneri sicurezza: le maggiorazioni a carico di chi sono?

Il documento ITACA rappresenta uno strumento di riferimento per le pubbliche amministrazioni in ambito di cantieri e opere pubbliche, nello specifico per la gestione e stima misure anti-Covid-19 costi e oneri sicurezza per le realtà cantieristiche coinvolte dall’emergenza Coronavirus.

Le “Linee di indirizzo sicurezza e salute nei cantieri di opere pubbliche in emergenza Covid-19” definiscono una parte iniziale ricognitiva che raccoglie le indicazioni in materia di sicurezza e salute nei cantieri, segue nella seconda parte un elenco di voci delle misure “anti-Covid-19” utile per la classificazione delle somme spese dall’impresa come Costi della Sicurezza e Oneri della Sicurezza.

Il documento riporta un elenco di misure che schematizzano quanto già previsto nel D.Lgs 81/2008 e nella normativa correlata all’emergenza. A fronte dei provvedimenti normativi che si sono susseguiti per la gestione dell’emergenza Covid-19, e fermo restando il rispetto del D.lgs. 81/2008, vengono individuati: le principali misure da adottare, precisandone per ciascuna se rientrante fra i “costi della sicurezza” oppure fra gli “oneri aziendali per la sicurezza”; i soggetti tenuti ad indicarle (CSE/RL o datore di lavoro/impresa); il possibile costo della misura stessa (solo per la quota di costo della sicurezza).

Il documento può essere un valido supporto all’operato dei Coordinatori della Sicurezza che eseguono l’integrazione al PSC ottemperando all’obbligo previsto dal Protocollo Ministeriale allegato al DPCM 17 maggio 2020.

Il Coordinatore della Sicurezza con il Direttore dei Lavori ed il Responsabile dei Lavori, predisporrà l’aggiornamento dei “costi della sicurezza” coerentemente al proprio PSC utilizzando voci di capitolato che potranno essere presenti all’interno dei singoli prezzari di riferimento per l’Ente Pubblico, o attraverso l’analisi e l’individuazione di nuovo prezzo se non presente nel prezzario di riferimento.

Le linee di indirizzo specificano che nel caso in cui maggiori spese sostenute dall’impresa siano ricomprese all’interno degli “oneri della sicurezza”, l’Ente Pubblico non dovrà quantificare alcun importo dal momento che tali oneri costituiscono una quota parte delle spese generali; limitatamente alla fase emergenziale, solo per le lavorazioni che saranno eseguite mettendo in atto una necessaria riorganizzazione di cantiere indispensabile ed unica possibilità per evitare il contagio da Covid-19, potrà essere valutato, nelle sedi competenti, la possibilità di riconoscere un aumento delle spese generali in un range tra lo 0,5% ed il 4%, comunque tenendo in conto che il DPR 207/2010 fissa un tetto massimo del 17%.

Leggi anche lo speciale dedicato alla sicurezza anti-Covid-19 e i luoghi di lavoro

Misure anti-Covid-19 costi e oneri sicurezza: la classificazione

La situazione emergenziale Covid-19 richiede l’adozione di specifiche misure per contrastare la diffusione del contagio. In relazione ai contratti di appalto di lavori occorre pertanto tenere conto dei maggiori costi a carico delle imprese dovuti all’apprestamento delle misure di sicurezza al fine di adempiere a quanto previsto nell’ambito dei Protocolli di regolamentazione.

Si tratta di misure che prevedono la revisione delle procedure lavorative e gestionali solitamente impiegate in un cantiere edile con l’attuazione di nuovi e aggiuntivi apprestamenti e/o dispositivi di protezione individuale e collettiva e la messa in atto di nuove/diverse modalità di gestione dei tempi lavorativi, con conseguente variazione del cronoprogramma dei lavori.

Quali sono i maggiori costi che potranno presentarsi?

I cosiddetti “connessi”, ossia direttamente riconducibili a misure di sicurezza “anti-Covid-19” sia nei confronti dei lavoratori delle imprese (appaltatrici, subappaltarici), dei lavoratori autonomi, sia dei visitatori, sia dei fornitori.

Tali maggiori quote economiche possono rientrare nei:

  1. costi della sicurezza: ossia quantificazione economica analitica e dettagliata di tutte le specifiche misure di sicurezza definite dal coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP)/esecuzione (CSE) all’interno del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC). Tali costi non sono soggetti al ribasso d’asta.
  2. oneri aziendali per la sicurezza: afferenti all’esercizio dell’attività svolta da ciascun operatore economico nella sua veste di “datore di lavoro” e dovuti esclusivamente alle misure per la gestione del rischio proprio connesso all’attività svolta e alle misure operative gestionali. Tali oneri sono ricompresi nell’ambito delle spese generali riconosciute all’operatore e corrispondenti a procedure contenute normalmente nei Piani Operativi di sicurezza redatti dalle singole imprese esecutrici (POS).

Una probabile conseguenza dell’attuazione delle misure anti contagio Covid-19 in un cantiere è l’allungamento dei tempi di esecuzione delle opere.  Su tale fronte sarà necessario procedere contestualmente alla ripresa delle attività, all’adeguamento dei tempi contrattuali mediante la concessione di un maggior numero di giorni per la conclusione ovvero per l’esecuzione di interventi ancora da avviare.

L’integrazione del PSC, e degli eventuali conseguenti costi per la sicurezza aggiornati da parte dello stesso CSE, rientra tra le modifiche che dovranno essere formalmente approvate da parte della Stazione appaltante, previa l’individuazione di idonea copertura finanziaria, e saranno riportate nel nuovo quadro economico dell’intervento, anche per quanto riguarda l’eventuale l’aggiornamento delle spese tecniche e di eventuali incentivi per la pianificazione e controllo dei lavori e della sicurezza.

L’eventuale aumento dei costi stimati del CSE in relazione all’adeguamento del PSC per le misure anti contagio competono alla stazione appaltante la quale deve assicurare il finanziamento sia assorbendo il relativo importo dalla voce “imprevisti”, sia utilizzando le eventuali economie disponibili sia con incremento delle risorse, ovvero, se non possibile, con stralcio di opere purché sia garantita la funzionalità dell’opera

È inoltre da precisare che la scelta di indicare anche il prezzo medio delle misure “antiCOVID-19”, da potere utilizzare in tutto il territorio italiano, è legato alla necessità di calmierare il mercato in questo eccezionale momento storico. In tutti i casi dovranno essere coinvolti, oltre agli RLS/RLST, anche i Servizi di Prevenzione e Protezione e i Medici competenti delle imprese interessate e, per gli aspetti formativi correlati alla gestione dell’emergenza COVID-19, si dovrà prevedere il coinvolgimento delle Parti sociali attraverso gli Organismi paritetici di Settore, ove presenti.

Scarica le linee di indirizzo ITACA

Potrebbe interessarti: Servizio di prevenzione e protezione: da UNI e CNI la prassi UNI/Pdr 87:2020

Ti consigliamo:

COVID-19 CREDITI DI IMPOSTA INCENTIVI ED AGEVOLAZIONI – eBook

COVID-19 CREDITI DI IMPOSTA INCENTIVI ED AGEVOLAZIONI – eBook

Pierpaolo Masciocchi, 2020, Maggioli Editore
Aggiornata alle disposizioni dell'Agenzia delle Entrate del 10 luglio 2020 e alle norme contenute nel decreto Rilancio e nel d.P.C.M. 14 luglio 2020, questa guida fornisce un quadro completo ed esaustivo sui crediti di imposta, gli incentivi e le agevolazioni a disposizione di professionisti e...

15.90 € 14.31 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0

Luca Lenzi, Carmine Moretti, Francesco Loro, 2019, Maggioli Editore
La guida è aggiornata con il capitolo “Integrazione ai Piani di Sicurezza – Rischio Covid-19” a cura di Marco Ballardini e Carmine Moretti. L’aggiornamento, completo di oltre 50 moduli editabili e personalizzabili, fornisce strumenti utili e indicazioni da seguire...

56.00 € 50.40 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche