Mercati esteri, Eolico e Biomasse, Innovazione: gli ingredienti del Piano Industriale Energy Resources al 2015

Ingresso nei mercati esteri, sviluppo di impianti eolici e a biomasse, spinta ulteriore all’innovazione. Sono questi i tre assi portanti del piano industriale 2011-2015 di Energy Resources Holding, approvato dal consiglio di amministrazione del Gruppo. È stato approvato anche il bilancio di Energy Resources spa, certificato dalla società di revisione Kpmg, in cui si conferma il preconsuntivo già diffuso.

Dopo l’impetuosa crescita di Energy Resources spa (società del Gruppo attiva in particolare nel fotovoltaico), le strategie della Holding prevedono una ridistribuzione del fatturato tra le quattro business unit: impianti da fonte rinnovabile, edilizia sostenibile, efficienza energetica e mobilità sostenibile.

Ci aspettiamo una crescita del 40% l’anno”, commenta Andrea Cardinaletti, presidente di Energy Resources Holding “ci apriremo ai mercati esteri, con filiali nei Paesi di area Ue (in particolare Francia, UK e Grecia) ed ingresso in Usa, Africa del Nord e Paesi europei emergenti. Daremo un’ulteriore spinta all’innovazione: abbiamo già 24 brevetti sviluppati e contiamo di aumentare l’investimento, potenziando le partnership con enti di ricerca e università. Dopo il grande sviluppo del fotovoltaico, avvieremo la realizzazione di impianti eolici e a biomasse, e potenzieremo l’impiego del geotermico, oltre ad interventi di risparmio energetico e mobilità sostenibile”.

Dopo gli 85 megawatt di energia pulita già installati, Energy Resources Holding punta a raggiungere i 500 MW entro i prossimi 5 anni, con una quota crescente relativa ad enti pubblici. Un obiettivo che consentirà ad ER Holding di rafforzare il proprio ruolo di produttore e distributore di energia pulita.

Nel piano, il forte accento sull’innovazione è riferito in particolare allo sviluppo di prodotti che migliorino l’efficienza energetica a fronte di un minor costo di produzione. Si punta ad un incremento del 70% sul mercato nazionale per quanto riguarda la realizzazione di edifici a zero emissioni, in particolare attraverso la riqualificazione di edifici pubblici e la realizzazione/riconversione di centri commerciali e villaggi turistici.

Verrà rafforzata la gestione interna al Gruppo dell’intero ciclo di produzione e commercializzazione del mezzo elettrico, con potenziamento dell’integrazione tra veicolo e infrastruttura di ricarica, e modalità di vendita tramite ER point ed e–commerce. Il Gruppo Energy Resources Holding prevede un significativo incremento anche dal punto di vista occupazionale, con nuove assunzioni già nel 2012. Parte integrante delle strategie delineate, l’aspetto culturale e sociale, con investimenti in azioni di formazione e sensibilizzazione sullo sviluppo sostenibile che coinvolgeranno anche le scuole.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico