Marmomacc 2014, a settembre in mostra un settore in piena salute … nonostante la crisi

Trasversalità. È questa la parola d’ordine che ha guidato gli organizzatori del Marmomacc per la prossima edizione, in programma nei padiglioni della Fiera di Verona dal 24 al 27 settembre 2014.

 

Il salone internazionale più importante del settore lapideo, infatti, si terrà in concomitanza con un’altra grande manifestazione dedicata all’arredo di interni, alle finiture e al contract: Abitare il Tempo.

 


Perché unire le due fiere? La motivazione, ormai un mantra per gli addetti ai lavori, è quella di fare sistema, unendo le forze di due eventi che rappresentano settori d’eccellenza del manifatturiero Made in Italy, marmo e arredo, complementari a livello di filiera.

 

Tornando al Marmomacc 2014, a essere protagonisti saranno blocchi, lastre, semi lavorati e prodotti finiti, macchinari, tecnologie e accessori quali abrasivi diamantati e utensili sempre più apprezzati anche all’estero, se è vero che l’anno scorso la manifestazione veronese ha registrato il 54% degli operatori stranieri, provenienti da oltre 140 Paesi.

 

 

In controtendenza con il periodo di crisi che avvolge l’Italia, il settore lapideo rappresenta un’industria in buona salute. Qualche numero aiuta a inquadrare la situazione meglio di mille parole: l’esportazione di materiali (soprattutto finiti) ha fatto registrare un lusinghiero +6,7%, pari a quasi 2 miliardi di euro di fatturato.

 

Ancora meglio sono le prestazioni delle tecnologie e delle macchine di lavorazione di pietre e marmi che hanno incrementato il volume di esportazione del 10,5%, pari a quasi un miliardo di euro.

 


Il trend positivo è confermato anche nel primo bimestre 2014, con le esportazioni complessive nazionali di marmi e graniti finiti e semilavorati, pietre grezze ornamentali e da costruzione, calcare, pietra da gesso, creta e ardesia hanno totalizzato 249,5 milioni di euro contro 235,5 milioni di euro dello stesso periodo del 2013 (+5,9%).

 

Al Marmomacc c’è spazio non solo per gli affari. Alla cultura viene infatti dedicato un intero padiglione, Inside Marmomacc & Abitare il Tempo e il ricco programma di convegni, laboratori, mostre e installazioni per approfondire gli utilizzi creativi del marmo, con un focus particolare sui progetti dei più famosi architetti iberici. 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico