Lavoro: quali sono le soft skills ricercate in un ingegnere?

Lavoro: quali sono le soft skills ricercate in un ingegnere? L’identikit del profilo ideale

L’identikit del profilo ideale in ambito lavorativo qual è?  Per saperlo e stilare  la classifica delle c.d. soft skills, ossia le competenze trasversali, maggiormente ricercate e apprezzate nel mondo del lavoro è stato interpellato un campione di oltre 1.600 aziende contattate sul web attraverso la piattaforma Surveygizmo tra marzo e aprile di quest’anno.

Se la competenza tecnica degli ingegneri non viene messa in discussione, è interessante valutare, seppure brevemente, i risultati dell’indagine realizzata da Manpower, multinazionale tra i leader mondiali nelle innovative workforce solutions, che prende in considerazione quelle conoscenze “della vita” che determinano il talento delle persone nella carriera lavorativa.

“Il talento si compone per il 63% delle cosiddette competenze della vita, quelle caratteristiche intangibili che spiegano il saper essere oltre al saper fare” – afferma Stefano Scabbio, presidente Area Mediterranea ManpowerGroup e presidente di Human Age Institute – “L’identikit del profilo ideale risulta piuttosto eterogeneo combinando Pragmatismo, Concretezza e Leadership. Ancora in ritardo la consapevolezza delle aziende rispetto alle competenze digitali nella declinazione soft delle stesse (come per esempio diffusione dei saperi, networking). Questo aspetto sarà particolarmente rilevante nei prossimi anni, perché svilupperà nuovi modelli di lavoro”.

Interessante il rilevamento secondo cui le multinazionali e le aziende di grandi dimensioni assegnano un punteggio elevato alle competenze trasversali e alla motivazione individuale quali caratteristiche del talento. Al contrario le aziende con solo sede in italia e di medie e piccole dimensioni valutano più importanti le conoscenze tecniche per la definizione del talento

I risultati di questa indagine risultano utili su due fronti. Da un lato per le aziende che possono così definire i propri modelli di competenze e le soft skills necessarie al fine di impostare efficacemente i processi di selezione e di valutazione del potenziale e sviluppo interno. Sul piano dell’individuo, i candidati che intendono proporsi alle aziende, grazie a questo Osservatorio, sanno ora quali sono le caratteristiche ricercate e quali sono le competenze da sviluppare per avere maggiori possibilità di crescita all’interno dei contesti organizzativi.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico