L’efficienza energetica in dieci mosse

Il 16 febbraio prossimo, in occasione del quarto anniversario dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, il progetto Casakyoto presenterà un edificio-prototipo in grado di esemplificare gli interventi progettuali necessari alla riqualificazione energetica dell’edilizia esistente.

Le azioni utilizzate per il prototipo si possono riassumere complessivamente in dieci punti, di applicazione relativamente semplice: 

1- Diagnosi energetica dell’edificio, ovvero capire quanti sono i consumi e le emissioni per intervenire con una o più mosse sull’edificio analizzato con strumentazione di misura in opera. 

2- Isolamento delle pareti (dall’esterno, dall’interno o in intercapedine) e isolamento della copertura per ottenere sia un comfort invernale sia estivo. 
3- Isolamento del pavimento e degli impianti di scarico. 
4- Isolamento delle finestre con telai ad elevate prestazioni di isolamento termico, acustico e di tenuta all’aria. 
5- Isolamento dei vetri, autopulenti e antisfondamento. 
6- Ventilazione meccanica controllata, a doppio flusso per il controllo costante della salubrità degli ambienti e per il recupero di calore. 
7- Solare termico, per la produzione di acqua calda sanitaria. 
8- Pompa di calore e geotermia. 
9- Fotovoltaico, per ottenere un bilancio complessivo annuale pari a zero dato che tutti i consumi sono riconducibili a energia elettrica. 
10- Domotica, per l’ottimizzazione della gestione degli impianti presenti all’interno dell’edificio. 
Queste dieci mosse sono state applicate sul prototipo costruito a Chiostro di Voltorre-Gavirate (Varese), grazie all’intervento di dodici aziende che hanno promosso e infine reso possibile il progetto: Aldes, Alphacan, Bampi, Caparol, Celenit, Gewiss, Tecnasfalti, Maico, Knauf, Kloben, Saint Gobain Glass e Dupont. Le imprese hanno realizzato il supporto tecnologico necessario a tradurre in pratica le scelte compiute in fase progettuale in termini di riqualificazione dell’involucro e degli impianti. 
I lavori sono durati poco più di un anno (da novembre 2007 a dicembre 2008) e i risultati finali si sono dimostrati quantitativamente apprezzabili. La riqualificazione e l’applicazione delle dieci mosse Casakyoto, infatti, consentiranno un risparmio energetico annuo di 207 kWh/m² rispetto ai consumi calcolati prima della riqualificazione. Oltre a questo risultato va poi ricordato un beneficio non quantificabile, ma di estrema importanza: tutti gli impianti sono alimentati elettricamente, e ciò comporta la totale assenza di emissioni dovute alla combustione di gas per usi domestici o per riscaldamento.

Casakyoto in 10 mosse. Come riqualificare l’edilizia esistente
Conferenza stampa e inaugurazione
Chiostro di Voltorre – Gavirate (Varese)
Lunedì 16 febbraio 2009. Ore 14

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico