Intelligenza artificiale e responsabilità ingegnere: un webinar gratuito

Intelligenza artificiale e responsabilità ingegnere: un webinar gratuito su etica quale soft skill

Intelligenza artificiale

Un convegno dedicato all’intelligenza artificiale e responsabilità dell’ingegnere per ragionare e riflettere sulla competenza etica quale soft skill, un aspetto che merita attenzione data la diffusione e il ruolo che l’intelligenza artificiale sta assumendo in quanto tecnologia strategica che offre molti vantaggi per i cittadini, l’economia e la società.

Ma quali sono i limiti e le prospettive del suo sviluppo e utilizzo? La domanda è spontanea perché la tecnologia non è “neutrale”, in quanto modifica il contesto e la vita delle persone e dipende dalle motivazioni per le quali viene realizzata, dalle modalità della sua implementazione nonché dai suoi effetti.

Si tratta pertanto di una vera e propria “questione morale” in quanto chi progetta, produce e distribuisce sistemi di intelligenza artificiale può aiutare ma anche danneggiare persone, organizzazioni e società.

Pertanto è necessario che i professionisti dell’intelligenza artificiale, tra cui gli ingegneri, abbiano una specifica competenza etica quali progettisti e sviluppatori.

Allora, come progettare e realizzare una tecnologia di intelligenza artificiale responsabile? Come porre al centro la Persona e rispettare realmente i diritti umani fondamentali?

Tali questioni saranno oggetto di dibattito durante il convegno webinar che si terrà il 29 settembre 2020 dalle ore 16.00 alle 19.30 organizzato da UNI- Ente Italiano di Normazione e l’Ordine degli ingegneri della provincia di Milano.

Di seguito il programma degli interventi.

Leggi anche: Monitoraggio e prevenzione: intelligenza collettiva e artificiale contro il rischio idrogeologico

Intelligenza artificiale e responsabilità dell’ingegnere: il programma del webinar

Il convegno è destinato a ingegneri, studenti di ingegneria e altri professionisti ed ha l’obiettivo di sensibilizzare e motivare sulla necessità di sviluppare una competenza etica, quale nuova soft skill richiesta ai professionisti per partecipare e governare lo sviluppo delle applicazioni dell’intelligenza artificiale in una prospettiva etica.

È possibile partecipare gratuitamente, iscrivendosi al link. L’evento si tiene online, attraverso la piattaforma Zoom.

Gli interventi previsti sono:

  • ore 16.00 – Benvenuto e introduzione

Bruno Finzi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Milano, Piero Torretta, Presidente UNI, Ruggero Lensi, Direttore generale UNI (Chairman).

  • ore 16.30 – Cosa è l’intelligenza artificiale e quali sono le straordinarie potenzialità delle sue applicazioni? Quali sono i limiti dell’intelligenza artificiale? Non sarà possibile che un computer acquisisca consapevolezza e autonomia di giudizio etico. È necessario comprendere che “il computer faccia le cose meccaniche meglio di come le facciamo noi, ma con la supervisione umana e l’intelligenza umana”

Intervista a Federico Faggin, Fisico, imprenditore, inventore del microprocessore, del touchpad e touchscreen.

  • ore 16.50 – Domande dai partecipanti a Federico Faggin
  • ore 17.05 – Quali sono le applicazioni dell’intelligenza artificiale nel campo ingegneristico e che pongono problemi di natura etica che necessitano di nuove competenze professionali (esemplificazioni particolarmente interessanti ed eticamente rilevanti, da parte delle Commissioni dell’Ordine degli Ingegneri di Milano)

Sergio Cerutti, Presidente Commissione Bioingegneria, Riccardo Bellazzi, Professore ordinario di ingegneria biomedica, Università di Pavia, Andrea Sommaruga, Presidente Commissione Informatica, Gianluca Sironi, Commissione Informatica, Giacomo Andriola, Presidente Commissione Startup e Settori Innovativi.

  • ore 18.05 – Il legame innegabile dell’Etica con l’Intelligenza artificiale e l’innovazione: “il desiderio di essere umani” vs. una concezione amorale e deresponsabilizzante della tecnologia. L’approccio antropocentrico e del rispetto dei diritti umani universali – deontologia kantiana

Laura Boella, Filosofa e scrittrice, ordinario di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano.

  • ore 18.25 – Il “Libro bianco sull’intelligenza artificiale” della Commissione Europea: requisiti normativi nazionali e internazionali per l’adozione dell’IA e le responsabilità derivate dagli utilizzi della tecnologia: in particolare la “sorveglianza umana”

Adarosa Ruffini, Presidente Centro Studi sulla Normazione, avvocato, docente Università di Pisa presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni.

  • ore 18.45 – La competenza etica (conoscenze, abilità, autonomia e decisione) quale soft skill necessaria per la partecipazione del professionista ingegnere alla governance dell’intelligenza artificiale

Gaetano Megale, Esperto UNI in materia di integrità professionale e organizzativa ore 19.05 Presentazione del percorso “Ethics Leader” realizzato in collaborazione con UNI: finalità, contenuti, modalità per lo sviluppo della competenza etica dell’ingegnere, Patrizia Giracca, Presidente Commissione Etica dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Milano

  • ore 19.25 – Conclusioni e spazio per domande/risposte

Scarica il programma in pdf

Ti consigliamo:

Dall’intelligenza artificiale all’intelligenza umana

Dall’intelligenza artificiale all’intelligenza umana

Autori Vari, 2018, Maggioli Editore
Si parla molto dell’intelligenza delle macchine che, presto, dovrebbe superare l’intelligenza umana. Tutto bene, ma, tanto per partire con il piede giusto, sappiamo veramente cosa sia l’intelligenza, e come misurarla, nelle sue varie forme (umani, animali, macchine), sia come...

13,00 € 11,70 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *