Ingegneri e tecnici irreperibili. Le aziende cercano e non trovano figure in ingresso

Ingegneri e tecnici irreperibili. Le aziende cercano e non trovano profili

Ingegneri e tecnici irreperibili

Che ingegneri e tecnici siano tra le figure più ricercate, non è una novità. La crescente esigenza del mercato del lavoro è testimoniata dai dati relativi al mese di luglio 2019 riportati nel bollettino mensile del Sistema Informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal parlano di 427,7 mila contratti da attivare, nelle previsioni delle imprese, con una crescita di oltre 10 mila entrate rispetto allo stesso mese del 2018.

Tali indagini mensili vengono messe in atto da maggio 2017 sulle imprese attraverso la tecnica di rilevazione CAWI (Computer Assisted Web Interviewing) e somministrando un questionario incentrato sui profili professionali e sui livelli di istruzione richiesti dalle imprese. Patrocinano l’indagine mensile le Camere di commercio e InfoCamere – società di informatica del sistema camerale.

Le analisi esaminate a seguire si focalizzano sulle principali caratteristiche delle entrate programmate nel mese di luglio 2019, con uno sguardo alle tendenze occupazionali per il periodo luglio-settembre 2019 che risultano in crescita, ma il dato che fa riflettere di più interessa la difficoltà che le imprese incontrano nel reperire figure in ingresso.

Questo aspetto interessa maggiormente il Nord-Est (34,9% delle entrate) e la Toscana (32%) ed in particolar modo sia comparti industriali: metallurgico, la filiera legno-arredo, il settore moda e la meccatronica (rispettivamente nel 50%, 43%, 41% e 39% dei casi), sia i servizi legati all’ICT (46%).

ingegneri e tecnici irreperibili

©Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2019

Gli irreperibili sono soprattutto figure tecniche del settore industriale come gli specialisti in scienze informatiche, fisiche e chimiche (54,8% dei casi), tecnici in campo ingegneristico (59,8%), telematico e delle telecomunicazioni (55,8%). I rari ingegneri e tecnici irreperibili sono candidati in possesso , appunto, di lauree ad indirizzo ingegneristico (48% entrate di difficile reperimento) o diplomi a indirizzo elettronico ed elettrotecnico (47%).

Giovani e lavoro. Quanti sono i giovani ricercati dalle aziende?

Per il mese di luglio 2019 i giovani (fino a 29 anni di età) richiesti dalle imprese sono 134.900. I giovani ingegneri e tecnici irreperibili sono al quarto posto della classifica da dieci posizioni con 770 figure di difficile reperimento e 1.540 entrate.

Ingegneri e tecnici irreperibili

©Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2019

La scelta del percorso universitario può dare una grande mano ai giovani in cerca di un impiego futuro, così come investendo sul livello della propria preparazione e arricchendola con esperienze lavorative. Gli indirizzi di studio più richiesti sono, a livello universitario, quello economico, seguito da quello ingegneristico, mentre a livello secondario (diploma di 5 anni) tra i più richiesti rientrano meccanica, meccatronica ed energia, elettronica ed elettrotecnica, informatica e telecomunicazioni.

Potrebbe interessarti: Titoli e occupazione. Quanto incide la laurea nella ricerca del lavoro?

Ingegneri e tecnici irreperibili. Per quali microaree si hanno più difficoltà?

Le professioni tecniche sono quelle che presentano una difficoltà di reperimento pari al 39,1%.

Considerando le aree tecniche e della progettazione, le entrate previste sono 56.250 e rappresentano il 13% del totale pari a 427.690 che comprende anche le aree: direzione e servizi generali, amministrativa, produzione di beni ed erogazione del servizio, commerciali e della vendita e logistica.

In particolare le microaree per le quali è difficile reperire profili di carattere tecnico sono:

  1. progettazione e ricerca e sviluppo con 12.030 entrate e 49,4% di difficoltà di reperimento;
  2. installazione e manutenzione con 33.500 entrate e 36,8 % di difficoltà di reperimento;
  3. certificazione e controllo di qualità, sicurezza e ambiente con 10.720 entrate 25,1% di difficoltà di reperimento.

Carenze che influiscono sulle aree di inserimento aziendale che risultano essere quella dei servizi informativi (il 51,4% delle entrate risulta di difficile reperimento) e quella della progettazione, ricerca e sviluppo (49,4% dei casi).

Scarica il documento completo

Ti consigliamo:

Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio

Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio


C. Marini, C. Mirarchi , 2016, Maggioli Editore


39,00 € 33,15 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *