Ingegneri al lavoro: ecco dove trovare gli stipendi più alti

Ingegneri al lavoro

Un ampio ventaglio di possibilità lavorative si spalanca di fronte agli ingegneri in questo 2016: con un incremento del 20% nel volume delle assunzioni, il mercato del cosiddetto “Engineering” si presenta reattivo e pronto a investire su nuovi professionisti soprattutto nei settori Automotive, Impiantistica, Componentistica e Ingegneria.

È ciò che affiora dalla Salary Guide, l’indagine annuale di Hays Italia (azienda leader nel recruitment specializzato) che in questa quinta edizione ha coinvolto oltre 1200 professionisti e 240 aziende.

Anche a causa delle novità normative in materia di lavoro concretizzatesi negli ultimi mesi (leggi alla voce Jobs Act), le aziende stanno direzionando la ricerca soprattutto su quelle figure in grado di concretizzare progetti che, fino agli anni scorsi, erano solo in fase embrionale. Tra le professionalità più richieste dalle aziende del settore spiccano in questa direzione Progettisti, Project Manager, Sales Manager, Proposal Manager e Service Manager. Sembrano, invece, meno richiesti i professionisti che hanno competenze in ambito Energy/Commodities, Aerospace o Siderurgico.

Per quanto riguarda le caratteristiche del candidato ideale, la scelta dei responsabili delle risorse umane delle aziende cade su figure dal forte know-how tecnico, disponibili ad intraprendere progetti all’estero, che sappiano parlare almeno tre lingue (imprescindibile l’inglese) e abbiano alle spalle un eccellente percorso accademico in Ingegneria.

Leggi anche l’articolo Ingegneri al lavoro: tutte le offerte dal settore automotive.

Secondo l’indagine, infine, le aziende del mercato Engineering garantiscono ottime retribuzioni, soprattutto a quei professionisti che ricoprono ruoli dirigenziali. Qualche esempio sintetico: in ambito Automotive, un Direttore Acquisti può guadagnare 90mila euro annui, nel Tessile un Direttore Operations si assicura 70mila euro. Le buste paga, invece, diventano più contenute nelle Costruzioni, dove un Site Manager guadagna 60mila euro annui, o nel settore ingegneristico, dove un Project Engineer ottiene 55mila euro annui.

Milano è la città che garantisce gli stipendi più elevati, con retribuzioni al di sopra della media di altri centri urbani come Bologna, Torino e Roma.

Per una visione analitica di tutti i dati e le tabelle retributive della nuova edizione dell’indagine si consiglia di cliccare qui.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico