Il colorante dei blue jeans produce energia fotovoltaica

Il colorante dei blue jeans produce energia fotovoltaica

Un colorante usato per i blue jeans è in grado di svolgere le stesse funzioni della clorofilla e può  essere usato per produrre energia fotovoltaica.  La notizia viene dalla Cornell University di Ithaca, nello Stato di New York ed è stata pubblicata su Nature Chemistry.

I ricercatori americani hanno messo a punto una struttura molecolare organica, del tutto simile a una vera e propria cella solare, facendo ricorso alle ftalocianine, famiglia di coloranti industriali comunemente utilizzati per i jeans e per gli inchiostri. Il suo nome è Covalent Organic Framework (COF).

I materiali organici sono l’ultima frontiera del fotovoltaico perché permettono di creare celle sottili, flessibili e a basso costo. I ricercatori della Cornell, guidati da William Dichtel ed Eric Spitler, pare siano riusciti a superare il problema della stabilità di questi materiali, che finora non erano mai stati in grado di massimizzare il loro potenziale fotovoltaico.

La struttura molecolare delle ftalocianine, infatti, è simile a quella della clorofilla il pigmento che consente alle piante di assorbire la luce. Una sintesi della ricerca è stata pubblicata su Nature Chemistry.

Fonte Chimica & Oltre, webmagazine Federchimica

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche