Igiene, ispezione e manutenzione impianti climatizzazione: il corso a maggio e la certificazione delle competenze professionali

L’Addetto alla manutenzione ordinaria degli impianti di climatizzazione e il Responsabile dell’Igiene rappresentano oggi due figure professionali indispensabili nel settore, previste dalle Linee Guida del Ministero della Salute per la definizione dei protocolli tecnici di manutenzione predittiva sugli impianti di climatizzazione (Accordo Stato-Regioni Provv. 5 ottobre 2006 – G.U. 3 novembre 2006), riprese poi dalla Procedura operativa per la valutazione e gestione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria, realizzata dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro.

Una formazione articolata e approfondita in questo ambito costituisce dunque un  requisito essenziale per i professionisti già attivi e può aprire interessanti scenari  sul mercato a chi si affaccia alla professione. Un’opportunità ancora più interessante se la frequenza dei corsi si conclude con la certificazione delle competenze professionali rilasciata da un organismo accreditato.

 

È quanto propone AiCARR Formazione con il Percorso Specialistico Igiene, ispezione e manutenzione degli impianti di climatizzazione, che prevede un programma ampio e articolato, con un corso di 5 giornate per la Formazione di figure di Categoria B (formazione per operazioni semplici), seguito da un ulteriore corso di tre giornate per la formazione di figure di Categoria A (Responsabili dell’igiene), che possono contare dunque su ben 56 ore in aula.

 

“Il nostro Percorso Specialistico – illustra Mariapia Colella, Direttore di AiCARR Formazione Srl – offre ai tecnici addetti alla manutenzione degli impianti di climatizzazione e al personale di ASL e di altre istituzioni con compiti di vigilanza e controllo una preparazione completa e coerente con quanto previsto dalle Linee Guida del Ministero della Salute.  Questa proposta didattica, la prima nata in Italia, è frutto non solo della nostra ultraventennale esperienza nell’ambito della formazione tecnica ma anche del lavoro sul campo di AiCARR, che ha collaborato alla stesura delle Linee Guida del Ministero della Salute”.

 

Dal 22 maggio prende il via a Milano l’edizione 2014, con una importante novità: grazie all’accordo stipulato fra AiCARR Formazione e ICMQ, autorevole organismo accreditato per la certificazione delle competenze professionali,  i partecipanti al corso che supereranno la prova di valutazione finale potranno ottenere, accanto all’attestato di frequenza e profitto, la certificazione rilasciata da ICMQ, offrendo ulteriore valore aggiunto al proprio percorso formativo. La certificazione di un organismo di parte terza è garanzia di indipendenza e imparzialità e offre al mercato la certezza che la persona certificata possiede le competenze definite dai documenti di riferimento.

 

Il calendario della nuova edizione

Modulo MA01 (Cat. B e prima parte Cat. A) Milano, 22-23 maggio con seguito 10-11-12 giugno

Modulo MA02 (seconda parte Cat. A) Milano, 2-3-4 dicembre

Test gratuito di autovalutazione online: 5 maggio, ore 13.30 oppure 9 maggio, ore 17.00

 

I requisiti per la partecipazione

Per frequentare il corso con profitto è necessaria una conoscenza di base dei sistemi di climatizzazione.
Condizioni per l’ammissione al modulo MA01 sono in alternativa: lo svolgimento di un test di autovalutazione, la partecipazione al corso AiCARR mod. SA01 Impianti termici e di climatizzazione per le strutture sanitarie – Impianti di climatizzazione e architettura dei sistemi impiantistici, la partecipazione ad alcuni moduli del Percorso Fondamenti della Scuola di Climatizzazione AiCARR.

Il test di autovalutazione online, il cui superamento non è vincolante per l’iscrizione al corso, è mirato a indicare ai partecipanti stessi se dispongono delle basi necessarie per seguire proficuamente le lezioni.

 

Per informazioni e iscrizioni: www.aicarrformazione.org
Per informazioni sulla certificazione professionale: formazione@aicarr.org


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico