ICT e Agenda Digitale. Consulenze gratuite degli ingegneri al Comune di Milano

Consulenze gratuite per la stesura di capitolati relativi ai servizi informativi e all’agenda digitale. È questo il cuore dell’accordo stipulato tra l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano e Palazzo Marino per una collaborazione sulle gare d’appalto nei settori delle tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni.

 

Oltre alle consulenze gratuite offerte al Comune di Milano, l’accordo prevede anche l’arrivo di stagisti presso l’amministrazione comunale, in collaborazione con il Politecnico di Milano. I giovani futuri ingegneri potranno acquisire esperienza nel comprendere le particolari necessità di un’azienda pubblica e saranno accompagnati nell’elaborazione di nuovi strumenti e soluzioni utili a sviluppare e a implementare i sistemi informativi di pubblica utilità.

 

L’accordo, che non prevede alcun onere per il Comune, è esteso anche alle società partecipate e alle aziende controllate da Palazzo Marino.

 

“Sono soddisfatto – ha detto il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, Stefano Calzolari –  per la firma dell’accordo che rappresenta un ulteriore progresso della collaborazione tra Ordine e Comune di Milano”.

 

“Tra i due enti è già in essere una collaborazione che dura da tempo, iniziata con la precedente amministrazione e ampliata con l’attuale”, continua Calzolari. “L’Ordine è una Istituzione al servizio della collettività, attenta al bene comune, che si onora di poter coadiuvare il Comune di Milano nelle attività tecniche che oggi risultano più ‘cruciali’ per uno sviluppo armonioso della città e della società, nelle quali gli Ingegneri detengono know-how ed esperienza specialistica e sono in grado, perciò, di favorire scelte tecnicamente adeguate, moderne e sostenibili”.

 

“L’accordo con l’Ordine degli Ingegneri – ha commentato Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca – ci consentirà di migliorare ulteriormente la qualità dei nostri servizi in settori come l’innovazione tecnologica e l’informatizzazione, sempre più importanti e strategici per un’amministrazione pubblica”.

 

“Grazie a questa intesa”, conclude Tajani, “potremo avvalerci di competenze professionali di elevata qualità e specializzazione con ricadute positive per i cittadini e il territorio, ma costo zero per il Comune”.


Fonte Comune di Milano


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico