I ponti termici in edilizia: la diagnosi, le prescrizioni e le soluzioni

Dal progetto tecnologico di edifici di nuova costruzione e per la riqualificazione di quelli esistenti alla valutazione delle prestazioni energetiche per il rilascio della certificazione energetica, la legge 10/1991 o la diagnosi energetica … senza dimenticare le consulenze tecniche per la risoluzione di problemi di condensa superficiale o muffa, anche in ambito di contenziosi. Sono davvero tante le implicazioni dei ponti termici in edilizia che coinvolgono i tecnici e i progettisti.

 

Partendo da queste considerazioni, Maggioli Editore organizza per il prossimo 13 ottobre a Modena, presso la sala delle conferenze Giacomo Ulivi dell’Istituto Storico della città emiliana, una giornata di studio per fornire risposte concrete nella gestione e nella risoluzione dei ponti termici in edilizia.

 

In particolare i principali temi affrontati durante la giornata saranno:

– il concetto di ponte termico e le tipologie;

– le problematiche correlate alla non risoluzione dei ponti termici;

– l’analisi termoigrometrica;

– i metodi di calcolo dei ponti termici e i relativi riferimenti normativi;

– gli abachi per la valutazione dei ponti termici e i software agli elementi finiti (confronto tra software commerciali e gratuiti – ad es. Therm 7);

– le soluzioni tecnologiche per i ponti termici: proposte presenti sul mercato e Direttiva Tecnica Casaclima a confronto;

– le prescrizione di legge in materia di efficienza energetica degli edifici;

– l’analisi strumentale per la verifica dei ponti termici: la termografia;

– la diagnostica nell’ambito di contenziosi: casi studio.

 

Consulta il programma completo e iscriviti online alla giornata di studio sui ponti termici in edilizia

 

Alla fine della giornata, i partecipanti, ingegneri, architetti e geometri, avranno acquisito le competenze di base per elaborare le soluzioni tecnologiche per la risoluzione dei ponti termici, valutando criticamente le proposte presenti sul mercato e la Direttiva Tecnica Casaclima; calcolare i ponti termici, individuando gli strumenti più appropriati in relazione alla finalità del calcolo (certificazione energetica, progettazione di nuovi edifici o interventi su edifici esistenti); svolgere le verifiche di legge (trasmittanza termica media, assenza di fenomeni di condensa e muffe) e affrontare tecnicamente eventuali contenziosi a lavori ultimati.

 

Durante la giornata verrà distribuita una guida pratica per l’utilizzo del software gratuito Therm ed eseguita la dimostrazione di calcolo agli elementi finiti dei ponti termici. Verranno inoltre presentati i risultati di alcune perizie eseguite.

 

Si porteranno all’attenzione dei presenti le novità che saranno introdotte dalla UNI TS 11300:2014 (in attesa di pubblicazione), che modifica le modalità di calcolo dei ponti termici sia nell’ambito del progetto degli edifici di nuova costruzione, sia della certificazione energetica degli edifici, imponendo una valutazione analitica il cui livello si differenzia in relazione al tipo di calcolo (design rating o standard rating): per i primi casi occorre fare riferimento a metodi agli elementi finiti e contemplare anche la verifica della condensa nei punti critici, mentre nei secondi si può fare ricorso ad abachi riportanti valori precalcolati dei coefficienti di trasmittanza termica lineica.

 

Consulta il programma completo e iscriviti online alla giornata di studio sui ponti termici in edilizia


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico