I 3 vantaggi del calcestruzzo al prossimo MADE in concrete

Si scaldano i motori per l’avvio della nuova edizione del MADE Expo 2015 in programma dal 18 al 21 marzo presso i padiglioni di Fiera Milano Rho. E Atecap, l’associazione che unisce i produttori di calcestruzzo preconfezionato si conferma per l’organizzazione di MADE in concrete, l’iniziativa, giunta alla terza edizione, dedicata alla bellezza del costruire italiano in calcestruzzo e calcestruzzo armato, per esaltare i vantaggi sociali, economici e ambientali del materiale da costruzione più diffuso.

 

Nel dettaglio, i vantaggi del calcestruzzo in mostra al MADE in concrete sono sociali, economici e ambientali. Ecco il flash di questi tre punti, indicati dai responsabili Atecap

 

Vantaggi sociali

Il calcestruzzo consente di realizzare costruzioni sicure, economiche e resistenti. È il materiale più idoneo per soluzioni costruttive affidabili e sostenibili richieste dall’evoluzione di una società che induce a una crescente urbanizzazione degli spazi. Accessibilità, flessibilità ed efficienza energetica rendono obbligata la scelta del calcestruzzo quale materiale per opere come ospedali, scuole, edifici pubblici e infrastrutture per il trasporto. Il calcestruzzo può plasmarsi in qualsiasi forma favorendo una libertà di progettazione e consentendo una varietà infinita di applicazioni.


Vantaggi economici

Le costruzioni in calcestruzzo sostengono la crescita economica, l’innovazione e l’occupazione. Quale pilastro centrale del settore delle costruzioni, il calcestruzzo è un driver di sviluppo, con un effetto moltiplicatore unico sul lavoro e sulle attività produttive. Il calcestruzzo è l’elemento principale per la realizzazione di costruzioni moderne, offrendo proprietà molteplici e uniche, flessibilità e rapporto qualità-prezzo competitivo. Il calcestruzzo è un fattore di business locale attraverso la sua intera catena del valore, profondamente radicata nel territorio. Un prodotto locale per un mercato locale.


Vantaggi ambientali

Il calcestruzzo offre prestazioni ottimali per l’intero ciclo di vita dell’opera. Grazie alla sua massa termica il calcestruzzo è in grado di assorbire le variazioni della temperatura ambientale, riducendo il consumo di energia negli edifici. Tramite l’utilizzo di combustibili alternativi nella produzione del cemento, di sottoprodotti provenienti da altre industrie e il riciclo a fine vita, il calcestruzzo è parte integrante dell’economia circolare. Le sue elevate prestazioni in termini di durabilità permettono un minor consumo di risorse non rinnovabili contribuendo a non impoverire gli ecosistemi.

 

Andando nel dettaglio, MADE in concrete che si articola in un ricco calendario di eventi, workshop, seminari e presentazioni, con l’intervento di esperti di settore e addetti ai lavori.

Si parlerà di questioni tecniche e politiche, i temi cardine della manifestazione saranno infatti i controlli per la sicurezza delle opere, le opportunità per il settore offerte dalla revisione delle Norme tecniche per le costruzioni, le best practice nei cantieri e nella gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione (C&D), il calcestruzzo per le pavimentazioni in galleria, gli scenari futuri di mercato con la presentazione del Rapporto Atecap 2015, le nuove prospettive per le città con gli edifici alti in calcestruzzo e l’utilizzo di aggregati provenienti da riciclo e da riuso nelle infrastrutture stradali.

 

Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito dell’Atecap


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico