Grundfos presenta ai progettisti termotecnici TP3, la pompa in linea intelligente

È possibile rendere intelligente, o meglio, smart un sistema di pompe per impianti HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento aria)? Ne sono convinti gli ingegneri di Grundfos, gigante danese nel settore delle pompe e dei sistemi di pompaggio, presente in oltre 50 paesi e con 18.000 dipendenti.

 

Lo scorso maggio, nella sede italiana di Grundfos si è tenuto un evento aperto ai progettisti termotecnici per la presentazione di quella che dall’azienda danese affermano essere la punta di diamante della loro produzione: la nuova gamma di pompe in linea TP3.

 

“La TPE3, la nostra nuova famiglia di circolatori a motore ventilato e a velocità variabile, è il top di gamma per quello che riguarda i sistemi di pompaggio in-linea e può fare la differenza in ogni applicazione di riscaldamento, raffreddamento e teleriscaldamento”, ha spiegato Pierluigi Bonvini sales manager del settore Industry e Water utilities.

 

“Non è solo un circolatore dotato di tecnologie all’avanguardia e in grado di offrire la migliore efficienza in termini di pompa e motore: con questo dispositivo si usufruisce di una serie di funzionalità avanzate che migliorano l’efficienza dell’intero sistema”.

 

Il vantaggio tecnologico che caratterizza la TPE3, è quello di essere un dispositivo che facilita, per più motivi, la vita del termotecnico, spiega Corrado Bogazzi, sales manager del settore Building  e Service. Normalmente, infatti, per ottenere le funzionalità che caratterizzano questa nuova linea di pompe è necessario ricorrere a strumenti virtuali all’interno del sistema di pompaggio, come i sistemi di controllo, che consentono di gestire il segnale, la prestazione, il ΔT, il variare della portata nell’arco di un anno di funzionamento. Poter coordinare il tutto con una sola pompa intelligente che si auto-regola e si auto-adatta all’interno dell’impianto è un bel vantaggio, perché si dispone di un prodotto che, autonomamente, fa tutto ciò che serve”.


Le caratteristiche tecniche della TP3

A spiegare nel dettaglio le caratteristiche della nuova gamma di pompe intelligenti TP3 di Grundfos sono stati gli ingegneri danesi intervenuti durante l’incontro nella sede italiana del gruppo.

 

Questa pompa, hanno spiegato gli ingegneri, sostituisce la TPE serie 1000 fino a 2.2 kW senza sensore integrato e offre un’efficienza idraulica migliorata, mentre la TPE3, che subentra alla TPE serie 2000, risulta ancora più efficiente e versatile e offre i vantaggi provenienti dalle caratteristiche intelligenti di MAGNA3, come il misuratore di energia termica integrato e la funzionalità flowlimit, abbinati al sistema di regolazione ΔT.

 

Non è solo una pompa intelligente a sé, quindi, ma una soluzione integrata avanzata. Con essa non è più necessaria la valvola di regolazione della temperatura ed è possibile personalizzare il funzionamento del dispositivo aggiungendo, ad esempio, sensori di temperatura in base a ciò di cui l’utilizzatore necessita per uno specifico impianto.

 

Garantisce, inoltre, una maggiore connettività, grazie a un più alto numero di ingressi e uscite integrati per una migliore comunicazione – sia wireless che con standard BUS -, il che consente il collegamento in parallelo con il sistema wireless anche di quattro pompe, e un’installazione semplificata e un primo avviamento intuitivo, per via di un software ottimizzato, un display immediato e la possibilità di utilizzare Grundfos GO per il controllo da remoto manuale.

 

Soprattutto, però, la TPE3, la cui potenza massima del motore è 2.2 kW per la versione trifase e 1,5 kW per la monofase, assicura un’efficienza ineguagliabile e un tempo di ritorno del capitale investito davvero ridotto, con risparmi energetici, e quindi economici, straordinari.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico