Gli appunti di Isaac Newton digitalizzati e a portata di click

Sono circa 4.000 le pagine degli appunti e dei lavori di Isaac Newton già trasferite su supporto digitale per la trasmissione di questi preziosi materiali ai posteri. L’operazione, curata dalla Biblioteca dell’Università di Cambridge, è stata resa possibile grazie a una donazione di un milione e mezzo di sterline da parte della Fondazione Polonsky. Molte altri materiali dello scienziato inglese saranno disponibili nel prossimo futuro.

 

Quella conservata nelle sale della biblioteca dell’Università di Cambridge è la più ricca collezione di manoscritti scientifici e di studi matematici di Sir Isaac Newton. Tra i lavori attualmente condivisi online si segnalano i Principia Mathematica, annotati da Newton e il Waste Book, il suo famoso quaderno degli appunti.

 

Chiunque, in qualsiasi parte del mondo, potrà finalmente vedere con un semplice click del proprio mouse come lavorava Newton e quali sentieri logici seguiva per elaborare le sue teorie e i suoi esperimenti”, ha dichiarato il responsabile della digitalizzazione dei volumi della biblioteca, Grant Young. “Fino a oggi, chi avesse voluto ammirare le opere di Sir Isaac, sarebbe stato costretto a venire fino a Cambridge. Ora siamo noi che portiamo la biblioteca della nostra università in tutti gli angoli del mondo

 

Consulta online la collezione delle opere di Isaac Newton (dal sito della Biblioteca dell’Università di Cambridge)


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico