Gestione ambientale: la nuova ISO 14001:2015 prevista a settembre

La nuova ISO 14001:2015

Ormai ci siamo. Dopo quattro anni di revisione, finalmente è quasi pronta la versione 2015 della norma ISO 14001:2015, la più famosa e applicata in tema di gestione ambientale nelle organizzazioni pubbliche e private. Terminerà infatti il prossimo 2 settembre il lavoro dei Paesi membri che hanno lavorato sul progetto, arrivato allo stadio (quasi) definitivo di Final Draft International Stage (FDIS).

Entro tale data, tutti i partecipanti alla elaborazione della nuova ISO 14001:2015 dovranno avere presentato la posizione nazionale ed elaborare commenti prima della pubblicazione finale, prevista nel breve periodo.

Ricordiamo, comunque, che ancora fino al prossimo 5 agosto è possibile partecipare alla fase di inchiesta pubblica nazionale della ISO 14001:2015, inviando i propri commenti al progetto U53003340 che adotta l’ISO/FDIS 14001:2015 Sistemi di gestione ambientale – Requisiti e guida per l’uso (approfondisci sul sito dell’UNI).

La ISO 14001 è applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente da dimensione, tipo e natura, e si applica agli aspetti ambientali delle attività, prodotti e servizi che l’organizzazione stabilisce possano essere controllati o influenzati considerando la prospettiva del ciclo di vita.

“La nuova norma”, spiega Paolo Piagneri, coordinatore del GL 1 della Commissione Ambiente UNI, “propone un sistema di gestione ambientale maggiormente integrato all’interno dei processi di business dell’organizzazione e più integrabile con gli altri sistemi di gestione, contiene inoltre alcuni elementi innovativi, ispirati dalle sfide ambientali intraviste per il futuro, che forniranno strumenti più efficaci per la gestione e il miglioramento delle prestazioni ambientali”.

Cinque elementi extra della ISO 14001:2015

Durante la stesura del draft finale della nuova norma sulla gestione ambientale sono state introdotti alcuni nuovi elementi, il cui obiettivo dichiarato è l’aumento dell’impatto della nuova ISO 14001:2015. Tra questi, cinque in particolare, sono elementi di novità rispetto alla versione precedente:

1. Responsabilità della direzione: più rilevante coinvolgimento della leadership.

2. Adeguatezza strategica: maggiore allineamento con la direzione strategica dell’organizzazione.

3. Protezione dell’ambiente: iniziative proattive e miglioramento della performance ambientale.

4. Comunicazione efficace: guida attraverso una strategia di comunicazione.

5. Approccio al ciclo di vita: prendere in considerazione tutti gli stadi dallo sviluppo al fine vita.

L’iter della norma e la parola degli esperti

La pubblicazione definitiva della ISO 14001:2015 è prevista indicativamente per il prossimo settembre, come si evince dallo schema sull’iter di lavorazione della norma pubblicata sul sito ufficiale dell’ISO. Prevedibile entro l’anno anche la versione in lingua italiana.

Timeline ISO 14001:2015

La timeline della nuova ISO 14001:2015, la pubblicazione è prevista nel mese di settembre

In questo video, infine, Anne Marie Warris dell’ISO ci spiega in videoconferenza che cosa ci si dovrà aspettare dalla revisione degli standard della nuova ISO 14001.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico