Gara Demanio riqualificazione sismica. Palazzo Madama e Viminale tra gli edifici

Gara Demanio riqualificazione sismica. Palazzo Madama e Viminale tra gli edifici interessati

gara demanio riqualificazione sismica

Prosegue la pubblicazione dei bandi da parte dell’Agenzia del Demanio che rientrano nel “Piano vendite immobili dello Stato”, l’ultimo in particolare interessa il Piano per la riduzione del rischio sismico avviato con la Legge di Bilancio 2017 e che prevede fondi per 950 milioni di euro da investire nei prossimi 10 anni.

Oggetto della procedura aperta, pubblicata il 26 agosto 2019, è: audit sismico energetico e PFTE (Piano di Fattibilità Tecnica ed Economica) per taluni beni immobili di proprietà dello Stato, siti nell’ambito territoriale di Roma Capitale con importo a base d’asta dell’appalto pari a euro 8.651.633,97. Il termine per la presentazione delle offerte è definito per il 2 ottobre 2019 alle ore 12.00.

Si tratta di interventi volti al miglioramento/adeguamento sismico di beni immobili che richiedono l’esecuzione di una valutazione della sicurezza attraverso la quale il progettista dovrà esplicitare in un’apposita relazione i livelli di sicurezza precedenti all’intervento e quelli raggiunti con esso.

La valutazione della sicurezza venne introdotta nella normativa tecnica italiana dall’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 che obbligava “di procedere a verifica […] sia degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile, sia degli edifici e delle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso…”

Attualmente la verifica delle costruzioni esistenti, identificata come “Valutazione della Sicurezza”, viene disciplinata al paragrafo 8.3 delle Norme Tecniche per le Costruzioni d.m. 17 gennaio 2018.

Vediamo qualche dettaglio del bando gara Demanio riqualificazione sismica.

Cosa prevede il bando gara Demanio riqualificazione sismica?

Riqualificazione sismicaAttraverso il bando di gara Demanio riqualificazione sismica si vuole assegnare, relativamente ad alcuni beni immobili di proprietà’ dello Stato siti nell’ambito territoriale di Roma Capitale, l’incarico del servizio di:

  • verifica della vulnerabilità sismica e proposte di intervento possibili per il miglioramento/adeguamento sismico;
  • rilievo delle caratteristiche geometriche, architettoniche, tecnologiche, impiantistiche e strutturali, da restituirsi in modalità BIM, finalizzato all’acquisizione della piena conoscenza dello stato di fatto del bene;
  • diagnosi energetica;
  • redazione del Progetto di Fattibilità Tecnico Economica (PFTE) per il miglioramento/adeguamento sismico, da restituirsi in modalità BIM.

L’appalto è suddiviso in sette lotti ed il criterio di aggiudicazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dei criteri di valutazione indicati nel disciplinare di gara, sono interessati 17 compendi immobiliari composti da 115 edifici dislocati nella Capitale.

  • Lotto 1 – € 2.436.182,26, di cui € 15.591,10 per oneri della sicurezza
  • Lotto 2 – € 1.515.727,19, di cui € 10.261,03 per oneri della sicurezza
  • Lotto 3 – € 1.183.669,29, di cui € 7.748,43 per oneri della sicurezza
  • Lotto 4 – € 1.039.693,24, di cui € 6.994,11 per oneri della sicurezza
  • Lotto 5 – € 844.415,29, di cui € 5.734,22 per oneri della sicurezza
  • Lotto 6 – € 755.122,73, di cui € 4.714,96 per oneri della sicurezza
  • Lotto 7 – € 876.823,98, di cui € 5.715,19 per oneri della sicurezza

La lista degli immobili storici oggetto di riqualificazione sismica va da Palazzo Madama, sede del Senato; il Viminale, sede del Ministero dell’Interno; alla sede della Corte dei Conti di via Baiamonti; passando per la Caserma Alessandro Negri di Sanfront che ospita il Reggimento Corazzieri; fino alla caserma della Guardia di Finanza Raffaele Cadorna di via dell’Olmata e alla sede dei Carabinieri Forestali in via G. Carducci.

L’apertura delle offerte gara Demanio servizi tecnici Roma è prevista per il 10 ottobre 2019 alle ore 10:00 presso i locali della Direzione Roma Capitale, via Piacenza 3, 00184 Roma. È inoltre possibile assistere collegandosi da remoto al Sistema tramite propria infrastruttura informatica.

Potrebbe interessarti: Vendita immobili demanio. Tutta la lista dei primi 420 beni in vendita

Quali sono i requisiti richiesti per il gruppo di lavoro?

All’interno del disciplinare della gara Demanio riqualificazione sismica, viene specificato che ai fini dell’espletamento dell’incarico, è richiesta, per ciascun lotto, una struttura operativa minima che preveda figure quali:

  1. n.1 professionista Responsabile della redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica ai sensi del D.lgs. 50/2016 da eseguire in modalità BIM;
  2. n.1 professionista Responsabile delle verifiche di vulnerabilità sismica e di sicurezza strutturale, nonché delle attività di analisi, indagini, prove strutturali e geotecniche;
  3. n.1 professionista con qualifica di geologo Responsabile delle attività, delle indagini e prove geologiche nonché della relazione geologica;
  4. n.1 professionista Responsabile della diagnosi e certificazione energetica ai sensi del D.lgs. 192/2005 e ss.mm.ii. del D.lgs. 311/2006 e della Legge 10/1991 e ss.mm.ii. nonché di tutte le norme vigenti in materia;
  5. n.1 professionista Responsabile delle attività di rilievo architettonico, impiantistico, strutturale, fotografico e con restituzione in BIM secondo capitolato informativo del processo BIM;
  6. n.1 professionista Responsabile del processo BIM che dovrà coincidere o con il professionista responsabile della redazione del progetto di fattibilità tecnica economica o con il professionista responsabile delle attività di rilievo architettonico, impiantistico, strutturale, fotografico.

Tuttavia viene precisato nel bando di gara Demanio riqualificazione sismica che è possibile che tutte le professionalità coincidano nel medesimo professionista, purché lo stesso sia in possesso delle necessarie qualifiche, abilitazioni e certificazioni, così come è possibile indicare per la stessa prestazione più di un soggetto.

Leggi il disciplinare di gara

Ti consigliamo:

Classificazione della vulnerabilità sismica degli edifici e sisma bonus

Classificazione della vulnerabilità sismica degli edifici e sisma bonus


Roberto Cornacchia,Matilde Fiammelli , 2019, Maggioli Editore

Aggiornato alla legge n. 58/2019 (conversione del d.l. 34/2019 c.d. Decreto Crescita) il prontuario si configura come un supporto operativo indispensabile per il professionista nell’analisi e nell’interpretazione della disciplina per la classificazione della vulnerabilità sismica degli...


24,00 € 20,40 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *