EXPO Milano 2015: l’identikit della passerella EXPO Merlata

Riprendiamo il nostro viaggio tra le strutture d’acciaio realizzate per EXPO Milano 2015, concentrandoci sulla PEM la Passerella EXPO Merlata ciclopedonale che scavalca autostrada e ferrovia ed è stata varata in una sola notte

La passerella Expo – Cascina Merlata si inserisce in un contesto di importanti trasformazioni in occasione di EXPO 2015 e rappresenta un elemento di congiunzione di due progetti: l’area espositiva e l’intervento di Cascina Merlata, poco più a Sud. Caratteristica fondamentale è la sua natura permanente.

Svariati vincoli dimensionali hanno condizionato la morfologia di questa passerella ciclopedonale: attraversamento sopra la linea ferroviaria e distanze di sicurezza imposte sia da quest’ultima sia dall’autostrada con l’aggravante di dover posizionare le pile in una zona ricca di sottoservizi. Ciò ha portato a progettare un’opera che si sviluppa completamente in elevazione, larga 6 m e con altezza variabile da un massimo di 9 ad un minimo di 4,4 metri.EXPO Cascina Merlata (passerella PEM). Foto di Daniele MascoloLa passerella è costituita da due tronconi iperstatici con campate di 65 e 80 metri (lato Expo) e con campate di 50, 105 e 41 metri (lato Cascina Merlata) per una lunghezza complessiva considerevole di 341 m, in parte in piano (circa 180 m dall’estremo Sud) e la restante parte in pendenza (5%).

Particolare attenzione è stata rivolta allo “human comfort” ovvero la percezione delle vibrazioni prodotte dal vento e dal transito dei pedoni. Il progetto preliminare per garantire il comfort dell’utente prevedeva l’esecuzione di pile in acciaio con l’eventuale adozione di dispositivi di smorzamento in grado di limitare le vibrazioni.EXPO Cascina Merlata (passerella PEM). Foto di Daniele Mascolo

In fase di progetto esecutivo, il comfort è stato perseguito seguendo altre metodologie, eliminando il ricorso ai dispositivi di smorzamento e sostituendo purtroppo le eleganti pile in acciaio con altre più robuste e ingombranti in calcestruzzo.

La PEM è un ponte di terza categoria a via inferiore, costituito da due travi parete reticolari in acciaio disposte verticalmente lungo lo sviluppo longitudinale della passerella, chiuse sia superiormente che inferiormente da un orizzontamento realizzato da una doppia orditura di profili anch’essi in acciaio ed irrigidito da un sistema di controventamento.

EXPO Cascina Merlata (passerella PEM). Foto di Daniele Mascolo

Profili IPE e HE, tubolari quadri, rettangolari e travi a cassone per un totale di 1.200 t di acciaio in qualità S355J0 conformano la struttura della passerella. L’acciaio trova inoltre spazio elle lamiere grecate degli impalcati e nelle caratteristiche lamiere forate di rivestimento.

PASSERELLA PEM

Committente: EXPO 2015 spa

Progetto preliminare: Ufficio di piano Expo 2015 spa Dir. Construction & S. M.
Progettista responsabile: Ciro Mariani
Strutture: Monica Antinori

Progetto esecutivo: Metropolitana Milanese spa
Strutture: Roberto Conta
Collaborazione alla progettazione: Stefano Rossi

Imprese: Giugliano Costruzioni Metalliche srl (mandataria), R.C.M. Costruzioni srl (mandante)

Immagini: Daniele Mascolo (fotografie diurne)

PRODOTTI IN ACCIAIO
Totale acciaio: 1.200 tonnellate, qualità S355J0

TRAVI COMPOSTE SALDATE – travi a cassone realizzate con lamiere da treno quarto sp 30 mm

LAMIERE FORATE – Rivestimenti in lamiere forate

LAMINATI MERCANTILI – Strutture dell’impalcato in laminati mercantili

PROFILI CAVI STRUTTURALI – Profili cavi a sezione rettangolare e quadrata

TRAVI – Profili IPE e HE per le strutture d’impalcato

LAMIERE GRECATE – Lamiere grecate per l’impalcato

Il materiale inserito è stato fornito da Fondazione Promozione Acciaio per gli usi esclusivi ed autorizzati


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico