Esami di Stato 2015 per gli Ingegneri: 3 strumenti per la preparazione

Sono state annunciate le date di inizio degli Esami di Stato 2015 per l’abilitazione alla professione di Ingegnere. Per i possessori di laurea specialistica o magistrale, la data di inizio nella prima sessione è il 17 giugno, mentre in seconda sessione sarà il 18 novembre 2015. Per i possessori di laurea triennale, l’inizio della prima sessione di esami è fissato per il 24 giugno e per il 25 novembre in seconda sessione. 

 

Per prepararsi adeguatamente ad affrontare l’Esame di Stato 2015, consigliamo ai futuri ingegneri tre strumenti operativi specifici: il Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio, la Guida pratica alla progettazione e il Prontuario tecnico urbanistico amministrativo.

 

Il prontuario ragionato per il calcolo strutturale è stato concepito e realizzato con l’obiettivo di fornire uno strumento snello e facilmente consultabile, che sia di aiuto e supporto nelle fasi di dimensionamento e di calcolo di elementi strutturali in calcestruzzo armato e in acciaio.

 

Utilizzando metodi e procedure di calcolo semplificate (corredate di spiegazioni teoriche adeguate e ben radicate nella teoria delle strutture) il testo rappresenta uno strumento che consente di prendere (o riprendere) confidenza con i procedimenti ed i calcoli da svolgere, con i valori delle azioni agenti, con le unità di misura e gli ordini di grandezza propri di una realizzazione di medio-piccole dimensioni, che costituisce la tipica prova a tema strutturale presente all’Esame di Stato.

 

La guida pratica alla progettazione è lo strumento indispensabile per prepararsi all’esame di Stato per gli ingegneri civili/edili, laurea triennale e quinquennale. Questa quinta edizione, totalmente rinnovata, aggiorna le precedenti sia per la parte teorico-concettuale che per i contenuti progettuali.

 

Il prontuario tecnico urbanistico amministrativo, infine, contiene le norme di interesse per l’ingegnere (efficienza energetica, prevenzione incendi, ecc.), 800 quesiti d’esame risolti, oltre 150 particolari costruttivi aggiornati alle nuove norme sul risparmio energetico e nuovi esempi di risoluzione della seconda prova scritta.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico