In aumento l’uso del drone in edilizia. Arriva un Master per specialisti

In aumento l’uso del drone in edilizia. Arriva un Master per formare i tecnici specialisti

Drone in edilizia

L’uso del drone in edilizia è segno che il comparto delle costruzioni sta subendo una trasformazione, che potremo chiamare rivoluzione digitale.

Per anni il settore è rimasto indietro, rispetto a quello industriale, tuttavia secondo un rapporto emesso nel maggio 2018 da DroneDeploy – piattaforma di software cloud per droni – sull’andamento del mercato a livello mondiale, la crescita relativa all’uso di droni, è stata registrata in tutti i campi, ma a svettare in classifica, è proprio il settore delle costruzioni, a questo segue l’attività mineraria, agricola, di rilievo e gestione immobili (Fig.1).

Il drone in edilizia, viene maggiormente utilizzato per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori e per attività comunicative, in percentuale minore per la progettazione preliminare, controllo qualità, processo di offerta, prevenzione e mitigazione del rischio sul luogo di lavoro (Fig.2).

I dati raccolti, vengono utilizzati anche per l’integrazione di mappe e modelli nell’inarrestabile tecnologia BIM.

La velocità di acquisizione dei dati, praticamente in tempo reale è alla base dei motivi che spingono ad adottare il drone in edilizia, permettendo un’azione tempestiva sulle eventuali problematiche prima che diventino difficili da risolvere e che vadano ad incidere sui costi e soprattutto sulla qualità dell’opera.

Fig.1_Settori interessati dall’uso del drone. L’industria delle costruzioni, è quella che ha registrato la crescita maggiore, nello scorso anno_©Dronedeploy

Drone in edilizia

Fig.2_Campi di applicazione del drone in edilizia_©Dronedeploy

Drone in edilizia. Quali sono le finalità del Master che forma gli esperti

Dal report è emerso, inoltre, che la figura che più utilizza la tecnologia del drone in edilizia è il Project Manager. Tuttavia, la gestione e l’uso di questo mezzo, richiede una specifica formazione circa gli aspetti relativi all’automazione, al controllo e al pilotaggio assistito da computer. Le manovre di volo, i materiali, i controlli automatici, la propulsione e soprattutto la raccolta ed elaborazione dati, richiedono competenze mirate.

L’Università di Roma “Tor Vergata”, attiva per l’ a.a. 2018/2019, presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica, il Master Universitario di I livello in “Progettazione, applicazione, regolamentazione dei sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR)” – “design, application, regulation of uav (unmanned aerial vehicles)”.

Il Master Universitario si propone di formare una nuova classe di specialisti che, dal proprio ambito disciplinare e settoriale di formazione, siano in grado di progettare processi e sistemi di conoscenza basati su SAPR, idonei a corrispondere ai processi operativi di riferimento. Tali conoscenze potranno essere messe a frutto sia nel laboratorio di progettazione, sia durante lo stage presso aziende del settore o enti istituzionali.

Il Master, coordinato dal Prof. Fabio Del Frate e convenzionato con GEO-K s.r.l., Aerovision s.r.l., Aerialclick s.r.l., ENAC, Aeronautica Militare, indirizza verso i vari scenari applicativi illustrando le tecniche di telerilevamento, di sensoristica e di analisi dati, prevedendo l’acquisizione di una specifica competenza in merito alle normative aeronautiche, alla sicurezza e ai regolamenti di pilotaggio remoto.

Inoltre, coloro che conseguiranno il titolo di Master e supereranno lo skill test pratico con esaminatore ENAC, verrà rilasciato da un centro di Addestramento autorizzato dall’ENAC, l’attestato di pilota APR (Aeromobile a Pilotaggio Remoto).

Chi può iscriversi e quali sono i termini per la domanda di iscrizione?

Il Master è rivolto principalmente ai laureati nelle classi di Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria dell’informazione, Ingegneria industriale, Ingegneria aeronautica e aerospaziale, Scienze dell’architettura e dell’ingegneria edile, Urbanistica e Scienze della pianificazione territoriale e ambientale, Scienze e tecnologie fisiche, Scienze della Terra, Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali, Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze dei beni culturali.

È ammessa l’iscrizione anche a laureati in altre discipline, previa autorizzazione da parte del Collegio dei docenti del Master.

La durata del percorso formativo è di un anno, che può essere estesa a due o tre anni accademici nel caso in cui lo studente non riesca a completare gli esami entro il primo anno accademico. L’attività formativa prevede 60 CFU pari a 1.500 ore, di attività didattica distribuite in: 400 ore di lezioni e laboratori, 250 ore per tirocinio formativo, le restanti ore saranno dedicate allo studio individuale e al lavoro di tesi.

La domanda di ammissione va effettuata entro e non oltre il 31 gennaio 2019 in modalità on-line connettendosi al sito d’Ateneo. Le lezioni avranno inizio il 4 marzo 2019.

Per maggiori informazioni, venerdì 18 gennaio 2019, dalle ore 15.00 alle ore 17.30, presso l’Università di Roma “Tor Vergata”, aula Leonardo della Macroarea di Ingegneria, si terrà la presentazione del Master “Progettazione, applicazione, regolamentazione dei sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR)” – “design, application, regulation of uav (unmanned aerial vehicles)” e delle recenti normative in materia.

La partecipazione all’evento è gratuita e richiede la registrazione online.

Consulta il bando

Ti consigliamo:

Guida essenziale alla direzione dei lavori

Guida essenziale alla direzione dei lavori


Marco Agliata , 2018, Maggioli Editore

Il percorso del nuovo codice degli appalti procede in modo discontinuo e resta spesso caratterizzato dalla mancata in- tegrazione dei vari provvedimenti attuativi con il testo del decreto legislativo 50/2016, con le Linee guida ANAC e i decreti emanati dai vari ministeri.Anche nella direzione...


56,00 € 47,60 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *