Donne in cantiere: presenze di grande valore tra pregiudizi e riscatto

Convegno donne in cantiere: presenze di grande valore tra pregiudizi e voglia di riscatto

Donne in cantiere

Le donne in cantiere ricoprono ruoli fondamentali come quelli per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori. Le coordinatrici per la sicurezza svolgono una delicata mansione di intermediazione tra progettisti, committenti e imprese, pianificando e organizzando la sicurezza in cantiere.

La strada, percorsa dalle donne in cantiere, parte da lontano ed il traguardo è ancora distante.

Basti pensare al vecchio decreto del 1956 (DPR n. 164 del 7 gennaio 1956) che vietava la presenza di lavoratrici sui ponti sospesi, per capire che le cose nel tempo sono profondamente cambiate: sia la normativa, sia la società e il mondo del lavoro.

Oggi il lavoro femminile in cantiere è una realtà sempre più diffusa.

Per aprire a tali tematiche, l’AiFOS – Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ha organizzato in occasione dell’8 marzo, la giornata internazionale della donna. Durante la giornata si terrà a Brescia il convegno gratuito “Cantiere Donna” dalle ore 9.30 alle ore 12.30, presso il Palazzo CSMT, via Branze 45, Università degli studi di Brescia.

Una giornata per affrontare, anche e soprattutto, i problemi con i quali le donne formate e qualificate continuano a scontrarsi, derivanti da preclusioni culturali o pregiudizi e atteggiamenti maschilisti.

Tali difficoltà possono aumentare se il ruolo ricoperto dalla donna è di coordinamento del lavoro in cantiere, in particolare nelle mansioni di:

coordinatore della sicurezza in fase di progettazione (CSP) – il cui compito è quello di redarre il piano di sicurezza e coordinamento; redarre il fascicolo tecnico sulle procedure di sicurezza che dovranno osservare coloro che provvederanno alla successiva manutenzione dell’opera; coordinare nelle fasi di progettazione per assicurarsi che vengano applicate le misure generali di salvaguardia della sicurezza nei cantieri;

coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione (CSE) – il cui compito è quello di verifica, coordinamento e controllo di tutte le imprese e i lavoratori autonomi che partecipano all’esecuzione dell’opera.

Leggi anche: Donne e ingegneria? La materia è (anche) roba da ragazze

Di cosa si parlerà durante in convegno dedicato alle donne in cantiere ?

Un’occasione durante la quale verranno affrontate ed analizzate le difficoltà, evidenziando soprattutto il valore e l’opportunità della presenza delle donne in cantiere.

Il luogo del cantiere, rappresenta lo scenario di duro lavoro e occorrono capacità tecniche, di adattamento, di conoscenza profonda delle dinamiche di cantiere, capacità umane e relazionali che portano a creare un team coeso, queste capacità possono essere infatti presenti sia nelle lavoratrici che nei lavoratori, senza alcuna differenza di genere.

Il convegno è un’iniziativa del Giornale dei Coordinatori (pubblicazione riservata ai soci AiFOS iscritti ai registri professionali), AiFOS e Comitato Donne AiFOS SOFiA. Quest’ultimo nato con l’obiettivo di sviluppare e promuovere i temi della tutela della salute e sicurezza, della prevenzione, protezione e miglioramento nel tempo, con l’intento di perseguire i tre aspetti:

– saggezza nel gestire il precario equilibrio stress e benessere, che si traduce nell’attenzione a preservare il delicato equilibrio della donna poliedrica protagonista nella famiglia, nel mondo del lavoro e nella società;

-saggezza nel valutare tutti i rischi durante l’attività lavorativa anche dal punto di vista femminile, in base alle caratteristiche proprie di ogni settore di attività e di ogni professionalità e ai rischi specifici associati ad ogni mansione;

– saggezza del valorizzare il ruolo educativo e propulsivo della donna nella famiglia, nella scuola, nei luoghi di lavoro e nella società, per stimolare la sensibilità di genere, il cambiamento e il miglioramento dei comportamenti con l’obiettivo di promuovere la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro e la prevenzione dei rischi.

Potrebbe interessarti: Laureati in ingegneria in aumento. Nuovi ingegneri nascono

Donne in cantiere. Cosa prevede il programma?

La finalità di questa iniziativa è quella di evidenziare la capacità di mantenere i ritmi produttivi, di risolvere gli inevitabili imprevisti derivanti dai problemi di progettazione, di confrontarsi idoneamente con utenti, aziende e direzione, di adottare comportamenti sicuri, ma anche il ruolo del coordinatore di cantiere, la presenza femminile in cantiere in Italia e all’estero, le problematiche correlate alla sicurezza sul lavoro e alcune specifiche esperienze associative in materia di noleggio di macchine per i cantieri.

Il programma del convegno “Cantiere Donna” dell’8 marzo 2019, prevede gli interventi di:

Stefano Farina, Curatore del Giornale dei registri AiFOS – Coordinatori, “Apertura lavori e introduzione al tema”;

Rosanna Cipolla, Architetto e coordinatore di cantieri, “Com’è cambiato il ruolo del coordinatore di cantiere”;

Pamela Cerminara, Coordinatore di cantieri in Italia e all’estero, “Una donna in cantiere in Italia e all’estero”;

Daniela Dal Col, Presidente Associazione Nazionale Noleggi Autogrù, “Autogrù e affini: l’esperienza dell’associazione ANNA”:

Stefania D’Onofrio, Senior Technical Specialist Stantec S.p.A., “Mamma, cos’hai in cantiere? Le opportunità della sicurezza”;

Paola Favarano, Consigliere Nazionale AiFOS e Presidente AiFOS Sofia, “Possiamo essere tutti Safety Umarell?”;

La moderatrice del convegno sarà Paola Favarano (Consigliere Nazionale AiFOS e Presidente AiFOS Sofia).

A tutti i partecipanti al convegno verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n. 2 crediti per Formatori area tematica n.2 (rischi tecnici), RSPP/ASPP e CSP/CSE.

La partecipazione al convegno è gratuita. E’ necessario iscriversi>> Clicca qui per l’iscrizione e per avere maggiori informazione

Ti consigliamo:

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0

Guida ai Piani di Sicurezza 2.0


Luca Lenzi, Carmine Moretti, Francesco Loro , 2016, Maggioli Editore

La guida ai piani di sicurezza 2.0 fornisce un vero e proprio percorso guidato per la redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC), del Fascicolo Tecnico (FT), del Piano Operativo di Sicurezza (POS) e del Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS), accompagnando passo per passo il tecnico...


54,00 € 45,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *