Detrazione Domotica: ecco chi può beneficiare della detrazione 65%

Detrazione Domotica: ecco chi può beneficiare della detrazione 65%

Gli strumenti per la domotica possono beneficiare dell’Ecobonus 65% per il risparmio energetico senza limite di spesa, e sono agevolati senza che il contribuente debba per forza eseguire altri interventi di riqualificazione energetica.

A confermarlo è la Circolare 20/E dell’Agenzia delle Entrate, la quale affronta differenti interrogativi generati dalla Legge di Stabilità 2016 fra i quali quello relativo all’estensione dell’Ecobonus all’“acquisto, installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative”, per il quale non era stato previsto alcun tetto ai costi agevolabili creando in tal modo un’eccezione nel quadro degli sconti fiscali  e sollevando diversi dubbi.

Detrazione domotica 65%

La detrazione del 65% è valida per l’acquisto e l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento (ad esempio produzione di acqua calda e climatizzazione delle unità abitative) che garantiscono un funzionamento efficiente degli impianti. I dispositivi, per rientrare nella detrazione, devono, in particolare mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati, oltre a consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto. Nella circolare si rammenta che è possibile beneficiare della detrazione su tali dispositivi anche nell’ipotesi in cui l’acquisto, l’installazione e la messa in opera dei dispositivi multimediali siano effettuati successivamente o anche in assenza di interventi di riqualificazione energetica.

Risulta quindi confermata la detrazione IRPEF del 65% senza vincoli per l’acquisto di impianti di domotica e dispositivi multimediali che consentono il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative (cosiddetti strumenti di “building automation”).

Chi può fruire dell’Ecobonus per la detrazione domotica?

Possono fruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

Sono infatti ammessi all’agevolazione:
– le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;
– i contribuenti che conseguono reddito d’impresa;
– le associazioni tra professionisti;
– gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

0

I contenuti a cura della redazione di www.ingegneri.cc sono elaborati e visionati da Simona Conte, Giulia Gnola, Daniel Scardina, Gloria Alberti. Gli approfondimenti tecnici si rivolgono ad un pubblico di professionisti che intende restare aggiornato sulle novità di settore.

Potrebbero interessarti anche