Documento conferenza stato regioni sicurezza: linee di indirizzo per le riaperture

Documento conferenza stato regioni sicurezza: linee di indirizzo per le riaperture

Il documento conferenza stato regioni sicurezza sancisce l’accordo tra l’esecutivo e regioni più le due provincie autonome e raccoglie le linee guida per la ripartenza ed una nuova fase che prevede la riapertura di attività, costrette alla chiusura causa fase 1, e la convivenza forzata, ma consapevole, con il nuovo Coronavirus.

“Le Linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 maggio 2020” sono presenti all’allegato 17 della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 17 maggio 2020 che contiene il DPCM del 17 maggio 2020 che regolamenta le “disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Le disposizioni del DPCM si applicano dalla data del 18 maggio 2020, in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020, e sono efficaci fino al 14 giugno 2020.

Leggi lo speciale dedicato alla sicurezza sui luoghi di lavoro emergenza Coronavirus

Misure anti Covid-19: gli allegati della GURI del 17 maggio 2020

La Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2020 raccoglie i 17 allegati che contengono ciascuno le indicazioni e le misure da mettere in atto per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, ovvero:

  • dall’allegato 1 all’allegato 7 – protocollo di accesso ai luoghi e alle manifestazioni di culto
  • allegato 8 – linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza Covid-19
  • allegato 9 – spettacoli dal vivo e cinema
  • allegato 10 – criteri per Protocolli di settore elaborati dal Comitato tecnico-scientifico in data 15 maggio 2020
  • allegato 11 – misure per gli esercizi commerciali
  • allegato 12 – protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali
  • allegato 13 – protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri
  • allegato 14 – protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nel settore del trasporto e della logistica
  • allegato 15 – linee guida per l’informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del Covid-19 in materia di trasporto pubblico
  • allegato 16 – misure igienico-sanitarie
  • allegato 17 – linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 maggio 2020

 Vediamo nel dettaglio cosa contiene il documento conferenza stato regioni sicurezza anti Covid-19, contenuto nell’allegato 17.

Leggi anche: Misure sicurezza anti Covid-19 per ristorazione, balneazione e cura della persona

Documento conferenza stato regioni sicurezza: le schede tecniche

Il documento conferenza stato regioni sicurezza raccoglie le schede tecniche con gli indirizzi operativi specifici validi per i singoli settori di attività economiche, idonei per la ripresa delle attività economiche e produttive compatibilmente con la tutela della salute di utenti e lavoratori. Nello specifico per quanto riguarda:

  • ristorazione
  • attività turistiche (balneazione)
  • strutture ricettive
  • servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti)
  • commercio al dettaglio
  • commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercatini degli hobbisti)
  • uffici aperti al pubblico
  • piscine
  • palestre
  • manutenzione del verde
  • musei, archivi e biblioteche

Le schede pubblicate saranno eventualmente integrate con le schede relative a ulteriori settori di attività.

Norme comportamentali, distanziamento sociale e contact tracing alla base delle indicazioni riportate nelle singole schede tematiche che come specificato nel testo devono intendersi come integrazioni alle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali finalizzate a contrastare la diffusione di SARS-CoV-2 in tutti i contesti di vita sociale.

La continua evoluzione dello scenario epidemiologico da Covid-19 potrà comportare una rimodulazione delle misure anche in senso più restrittivo.

È da considerarsi l’integrazione con soluzioni di efficacia superiore con adattamento alle singole realtà lavorative in relazione ad ogni singolo contesto locale. Tuttavia si tratta di procedure/istruzioni operative che possono coincidere con quelle già adottate, purché opportunamente integrate, così come possono costituire un addendum connesso al contesto emergenziale del documento di valutazione dei rischi redatto ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 che rappresenta una base indispensabile e fondamentale per supportare la gestione integrata del rischio connesso all’attuale pandemia.

Le indicazioni si integrano con le indicazioni di livello nazionale, con il protocollo del 26 aprile 2020 e con i criteri guida generali contenuti nei documenti tecnici dell’INAIL e dell’Istituto Superiore di Sanità.

Indispensabile per ottenere risultati ottimali e limitare al massimo la diffusione del contagio è la partecipazione consapevole e attiva di ogni singolo utente e lavoratore, con pieno senso di responsabilità, non solo per lo specifico contesto aziendale, ma anche per la collettività.

Non perderti: Contributi sicurezza decreto rilancio 2020: misure anti Covid-19 per i luoghi di lavoro

Ti consigliamo l’e-book, con esempi pratici e procedure di sicurezza in relazione al settore (uffici, imprese commerciali e turistiche, pubblici esercizi, stabilimenti balneari, trasporti e scuole):

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA

Pierpaolo Masciocchi, 2020, Maggioli Editore
L’e-book, aggiornato al DPCM 11 giugno 2020, , si propone come un vero e proprio vademecum completo per orientare il lettore nel nuovo contesto giuridico e normativo di riferimento. Esso si propone di illustrare, con esempi pratici ed estrema chiarezza, quali sono le procedure di...

19.90 € 17.91 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

Appassionata di ingegneria, architettura, scienza e tecnologie. Abilitata alla libera professione di ingegnere sez.B e di geometra, ha studiato scienze dell’ingegneria edile a Firenze. Cura i contenuti di approfondimento e formazione professionale del sito della Maggioli Editore.

Potrebbero interessarti anche