Decreto Sviluppo. I Materiali Innovativi Semplificano l’Approvazione dei Progetti

Se si prevede l’utilizzo di materiali innovativi nei progetti edilizi, non sarà più necessario procedere al rilascio dell’idoneità da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Tra le tante novità previste dal Decreto Sviluppo nel settore edilizio, vi è dunque anche quella dello snellimento dell’iter di approvazione dei progetti, a patto che vengano impiegati materiali o sistemi costruttivi innovativi.

 

La norma, se approvata, andrebbe a modificare il comma 2 dell’articolo 52 del testo unico dell’edilizia che assumerebbe questa forma:
2. Qualora vengano usati materiali o sistemi costruttivi diversi da quelli disciplinati dalle norme tecniche in vigore, la loro idoneità deve essere comprovata da una dichiarazione rilasciata dal Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici su conforme parere dello stesso Consiglio”.

 

Ciò significherebbe dunque che per i sistemi costruttivi che utilizzano materiali innovativi individuati e disciplinati dalle norme tecniche per le costruzioni non sarà più necessario procedere al rilascio dell’idoneità da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici.

 

Inoltre, nell’ambito della procedura di autorizzazione dei laboratori, si prevede, a fini semplificatori, di eliminare il riferimento al parere obbligatorio del Consiglio Superiore dei lavori pubblici per via delle difficoltà che l’acquisizione di tale parere comporta, in relazione ai tempi di rilascio delle autorizzazioni richieste


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico