Coordinatore della sicurezza, per l’aggiornamento tempo fino a maggio 2013

Scadrà il 15 maggio 2013 il termine, stabilito dal decreto legislativo n. 81/2008 (il c.d. Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro), entro cui occorre frequentare un corso di aggiornamento della durata di 40 ore per continuare a svolgere le funzioni di coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili (in fase di progettazione e/o di esecuzione).

 

Ricordiamo infatti che l’allegato XIV del d.lgs. 81/2008 definisce i contenuti minimi del corso di formazione per i coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori. Tale corso ha una durata complessiva di 120 ore.

 

Sempre l’allegato XIV disciplina anche l’aggiornamento, prevedendo l’obbligo di frequenza a corsi appositi a cadenza quinquennale della durata complessiva di 40 ore. Tali aggiornamenti possono essere effettuati anche per mezzo di diversi moduli nel periodo dei cinque anni.

 

Per i coordinatori della sicurezza che avevano conseguito l’attestato di abilitazione prima dell’entrata in vigore del Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro l’obbligo dell’aggiornamento ha cominciato a decorrere dalla data di entrata in vigore del d.lgs. 81/2008 (quindi dal 15 maggio 2013).

 

Occorre infine ricordare che, nel caso di mancato rispetto dell’obbligo dell’aggiornamento della formazione, il testo di legge non parla di abilitazione decaduta. Quindi è lecito supporre che chi non ottempererà alla data del 15 maggio 2013 all’obbligo di aggiornamento della propria formazione, non potrà ricoprire la carica di coordinatore per la sicurezza fintantoché non frequenterà il corso di 40 ore.

 

In ogni caso, la data successiva obbligatoria entro cui effettuare la successiva formazione di aggiornamento scadrà il 15 maggio 2018.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico