Condomini+ 4.0. L'app aiuta il tecnico nel rilievo energetico e strutturale

Condomini+ 4.0. L’app ENEA aiuta il tecnico nel rilievo energetico e strutturale

Condomini+ 4.0

Condomini+ 4.0, l’app realizzata da ENEA, segna l’ennesimo passo avanti nell’era tecnologica che stiamo vivendo.

Il nome dell’app è giustificato dal pensiero, espresso dal responsabile del laboratorio ENEA di Efficienza energetica negli edifici e sviluppo urbano, Nicolandrea Calabrese: “La riqualificazione del patrimonio residenziale esistente e la ripresa nel settore dell’edilizia passano per i condomini, che in Italia secondo i dati Istat sono circa un milione e coinvolgono oltre 10 milioni di famiglie”.

Calabrese, ha aggiunto: “Condomini+ 4.0 è una vera e propria procedura sotto forma di app che indica le soluzioni tecnologiche più sostenibili per mettere in sicurezza e migliorare le prestazioni energetiche delle strutture residenziali”.

L’applicazione è gratuita, ed il suo utilizzo è consentito esclusivamente ai professionisti abilitati, quali periti, geometri, architetti ed ingegneri, specializzati nel settore strutturale ed impiantistico, in ambito edile.

La misura della vulnerabilità energetico-strutturale degli edifici, è l’obiettivo principale dell’app Condomini+ 4.0, progettata con l’Agenzia per l’efficienza energetica ed il Laboratorio ingegneria sismica e prevenzione di rischi naturali, presentata in occasione della campagna nazionale triennale,  Italia in classe A, destinata all’informazione ed alla formazione sull’efficienza energetica.

Come funziona l’app Condomini+ 4.0?

Condomini+ 4.0

Schermata iniziale App ©Manuale Condomini+ 4.0 – ENEA

La raccolta dati diventa automatizzata e la classificazione dell’edificio, rapida, con la valutazione indicizzata dello stato di fatto e delle principali criticità energetiche e strutturali.

Per avviare un nuovo rilievo le prime informazioni da inserire, interessano i dati generali, quali: anagrafica del tecnico rilevatore, anagrafica dell’edificio residenziale, dati geometrici della struttura, tipologia e stato di conservazione, ubicazione dell’edificio, tipologia edilizia, stato di manutenzione degli impianti e documentazioni di conformità.

Seguendo i passaggi ed inserendo le informazioni nei campi predisposti, è possibile ricavare un report dei rilievi completo di foto, il livello della classe di merito energetica e degli interventi per ottimizzarne la prestazione, gli elementi di vulnerabilità strutturale ed il livello di intervento strutturale che caratterizza l’edificio.

L’app fornisce un file di raccolta informazioni inserite dal tecnico durante le operazioni di rilievo, in formato.xml.

Tale file e i dati in esso contenuti, verrà utilizzato da ENEA per creare una piattaforma informatica di pianificazione strategica per l’attuazione di interventi di sicurezza e di riqualificazione energetica per gli edifici residenziali, quindi che permetterà l’individuazione delle zone con più alta necessità di intervento.

L’app è scaricabile da Apple Store e Google Play per le piattaforme iOS e ANDROID, i sistemi operativi disponibili sui dispositivi mobili (smartphone e tablet).

Indagine energetica, come procedere?

Per quanto concerne l’aspetto energetico, il software mette a disposizione una sezione di raccolta dati per il rilievo (Fig.1), come: consumi, involucro, climatizzazione invernale, climatizzazione estiva, ACS – acqua calda sanitaria, ventilazione, energia elettrica e illuminazione, solare termico e fotovoltaico, gestione del verde, valutazioni finali, quindi gli interventi di manutenzione e soluzioni progettuali da attuare, a seguito dei dati raccolti relativamente a ciascun punto analizzato e le criticità riscontrate.

Il numero di gradi giorno, necessario per la valutazione energetica è compilato in automatico a seguito dell’inserimento del comune nella sezione “Dati generali”.

L’applicativo consente il confronto tra i consumi reali dell’immobile ed il fabbisogno energetico di riferimento per le strutture condominiali, attraverso l’assegnazione di una classe di merito (buona-sufficiente-insufficiente) per i consumi elettrici e di riscaldamento.

Condomini+ 4.0

Fig.1_Sezione di raccolta dei dati per il rilievo “Energetico” ©Manuale Condomini+ 4.0 – ENEA

Condomini+ 4.0. Come può essere utile per gli aspetti strutturali?

Dal sito ENEA, viene precisato che per il rilievo degli aspetti strutturali, la procedura e la raccolta dati si ispirano ai contenuti delle schede GNDT e al metodo Benedetti-Petrini ([1], [2], [3]), con la finalità di fornire una prima valutazione del livello di intervento e l’avvio di un percorso di conoscenza della condizione strutturale dell’edificio che necessiterà una successiva valutazione della sicurezza.

[1] Progetto Save, INGV/GNDT, 2000-2002. [2] Progetto LSU-96, GNDT, 1996. [3] Benedetti D., Petrini V. (1984). “Sulla vulnerabilità sismica di edifici in muratura: proposte di un metodo di valutazione”, L’Industria delle Costruzioni, 149: 66-74.

Per procedere con l’indagine strutturale, l’app Condomini+ 4.0 , si compone di una sezione raccolta dati per il rilievo, con individuazione della pericolosità del sito, degli elementi di vulnerabilità ed il livello di intervento.

Con la pericolosità del sito viene individuata la zona sismica dell’area interessata, mentre nella sezione elementi di vulnerabilità consente di selezionare, quindi di acquisire le informazioni sulla tipologia edilizia (cemento armato o muratura) con focus sulle schede: vulnerabilità intrinseca, strutture, qualità delle strutture, fondazioni, orizzontamenti, regolarità pianta ed elevazione, elementi critici, elementi strutturali e non, distanza massima tra le murature, coperture e stato di fatto (Fig.2).

Condomini+ 4.0

Fig.2_elementi di vulnerabilità per strutture in calcestruzzo armato (sinistra) o muratura (destra) ©Manuale Condomini+ 4.0 – ENEA

Dopo aver compilato i campi di ciascuna sezione, il risultato che si ottiene è:

-un report dei rilievi completo di foto;

-il livello della classe di merito energetica e degli interventi per ottimizzarne la prestazione;

-gli elementi di vulnerabilità strutturale e il livello per migliorare la sicurezza dell’edificio;

-un file contenente tutte le informazioni inserite dal professionista.

Il file editabile, risultato del rilievo eseguito, può essere visualizzato in un’applicazione presente sul dispositivo in grado di gestire file DOCX che può eventualmente essere inviato via mail o essere archiviato ad esempio con OneDrive, Google Drive, Dropbox, etc.

Scarica il manuale

Ti consigliamo:

prontuario per la gestione dell\'APE

prontuario per la gestione dell\'APE


Paolo Zanoli , 2017, Maggioli Editore

Questo manuale è indirizzato a tutti coloro che frequentemente hanno la necessità di gestire casi o proble- matiche relative agli Attestati di Prestazione Energetica (APE): come conoscere se occorre l’attestato nel caso di immobili soggetti a vendita, affitto od altri tipi di contratti;...


19,00 € 16,15 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *