Commissariato l’Ordine Ingegneri di Roma: riportiamo splendore alla nostra categoria

È notizia recente quella del commissariamento dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, attraverso il decreto del Ministero della giustizia del 27 novembre 2012. “Tutto nasce dalla sentenza del T.A.R. Lazio n.868/2012 emessa l’11 gennaio 2012, che ha accolto parzialmente un ricorso, presentato da alcuni ingegneri, avverso al d.m. 27 aprile 2009, disponendo l’annullamento della nomina del Commissario Straordinario all’epoca nominato”, ci spiega l’ing. Carla Cappiello, presidente dell’Associazione IdEA – Ingegneri d’Europa Associati – e candidata alla presidenza dell’Ordine degli Ingegneri di Roma (leggi anche l’articolo dell’ing. Alessandro Caffarelli Se Non Ora, Quando? Una donna si prepara alla presidenza dell’Ordine degli Ingegneri di Roma)

 

Abbiamo incontrato l’ing. Cappiello per farci spiegare la situazione e per chiederle quali saranno le tappe che porteranno verso le elezioni per il rinnovamento del vertice dell’Ordine.
“Per rispettare la sentenza del T.A.R.”, continua Carla Cappiello, “il Ministero della giustizia ha decretato lo scioglimento del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Roma e, quindi, nominato un nuovo Commissario Straordinario, incaricando quest’ultimo di provvedere all’indizione di nuove elezioni”.

 

Ingegneri. Per quanto tempo gli ingegneri della Provincia di Roma dovranno avere questa situazione?
Carla Cappiello. Il Commissario è incaricato di “provvedere, entro 45 giorni dalla notifica del decreto a convocare l’assemblea, da tenersi entro i successivi 30 giorni dalla convocazione, per l’elezione del nuovo consiglio”. È pertanto possibile prevedere che la prossima tornata elettorale per eleggere il nuovo consiglio si svolgerà nei primi mesi nel 2013.

 

Ingegneri. Ingegneri alle urne prestissimo, dunque. Ma quali sono i passi da percorrere prima di arrivare alle elezioni?
CC. Le elezioni per il rinnovo dei Consigli territoriali degli Ingegneri sono regolatie dal d.P.R. 169/2005, che prevede un primo momento nel quale si indicono nuove elezioni con avviso di convocazione a tutti gli iscritti. Tale avviso deve contenere l’indicazione del luogo, del giorno e dell’ora di inizio e di chiusura delle operazioni di votazione. Gli aventi diritto al voto sono chiamati al seggio elettorale più volte.

 

Ingegneri. Quante volte per la precisione?
CC. Una prima votazione, che si svolge in due giorni consecutivi e che risulta valida se ha votato un terzo degli aventi diritto. Una seconda votazione, che si svolge in 8 giorni feriali immediatamente consecutivi alla prima e che risulta valida se ha votato un quinto degli aventi diritto. Infine, una terza votazione di 10 giorni feriali immediatamente consecutivi, che risulta valida qualsiasi sia il numero dei votanti.

 

La prima votazione deve tenersi il quindicesimo giorno feriale successivo a quello in cui è stata indetta l’elezione medesima.
Considerata l’affluenza alle urne delle scorse elezioni e l’elevato numero degli iscritti all’Ordine di Roma, è presumibile che le elezioni si concludano con la terza votazione. Le candidature possono essere presentate fino a 7 giorni prima della data fissata per la prima votazione

 

Ingegneri. In quanto candidata alla presidenza, in caso di vittoria, può dirci quali saranno i suoi programmi per i primi 100 giorni?
CC. I 100 giorni hanno in molte occasioni un significato evocativo: quelli al cui decorrere si svolgeranno gli esami di maturità per i ragazzi, o quelli relativi al periodo di storia europea, che vide la restaurazione del regno di Luigi XVIII dopo il tentativo di ritorno di Napoleone Bonaparte dall’esilio sull’isola d’Elba.
Non ho scelto a caso questi due esempi. Infatti, i miei “primi 100 giorni” saranno caratterizzati da due importanti concetti: restaurazione e maturità.

 

Ingegneri. Restaurazione perché? E cosa intende per Maturità?
CC. Io e la mia squadra, costituita da 15 candidati, provenienti da IdEA (Ingegneri d’Europa Associati), intendiamo dare all’Ordine degli Ingegneri di Roma una nuova immagine, costituita da comportamenti maturi e responsabili, “restaurando” o, per meglio dire, riportando l’Ordine di Roma a uno “splendore”, che si è un po’ perso negli ultimi anni, a causa delle battaglie giudiziarie che lo hanno caratterizzato dal 2006.

 

L’associazione IdEA , grazie alla partecipazione, all’entusiasmo, all’energia e all’impegno profuso da numerosi colleghi e alla condivisione dei risultati ottenuti è cresciuta e sta raggiungendo una notevole “maturità”.

Vogliamo partire da questo esempio fattivo e possibile, per rivitalizzare l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma. Desideriamo che l’Ordine ritorni ad essere presente sulla scena di molti tavoli istituzionali e tematici di grande importanza per lo sviluppo e la valorizzazione della professione.
Ciò deve accadere, soprattutto se si considera che si parla del più grande Ordine d’Italia e d’ Europa, con circa 23.000 iscritti.

 

Pertanto la “restaurazione” sarà il primo importante compito, che ci attende, per fornire una nuova organizzazione protesa a raggiungere l’eccellenza nel panorama nazionale.
Precipui compiti saranno quelli di informare i colleghi sui nuovi principi che regolano la funzione disciplinare, dati dalla recente riforma delle professioni, e di ottemperare a quanto stabilito  dal regolamento appena approvato dal Ministero della giustizia, già pubblicato sul sito di IdEA.

 

Infine, consentitemi di essere franca e trasparente sino in fondo e di fare una battuta …

 

Ingegneri. Prego.
CC. Le elezioni si svolgeranno tra circa 100 giorni e l’attività sarà frenetica e martellante per tutta la squadra, che non dovrà trascurare nessun consenso.
Spero pertanto che nessuno la prenda a male, se gli obiettivi prefissati nei primi 100 giorni, li condensassimo in 97… lasciandoci così riposare per i primi 3 giorni, e poi essere delle “tigri”, e combattere per il nostro ordine e per tutta la categoria degli ingegneri!

 

Intervista a cura di Mauro Ferrarini


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico