Collaudo statico strutture requisiti e compiti del collaudatore

Collaudo statico delle strutture

QUALI SONO I REQUISITI E I COMPITI DEL COLLAUDATORE?

Collaudo statico

L’art. 3 della legge n. 1086/1971 dispone che tutte le opere strutturali devono essere sottoposte a collaudo statico, mentre l’art. 21 dispone che la costruzione delle opere di cui all’art. 1 (della stessa legge) deve avvenire in base ad un progetto esecutivo redatto da un ingegnere o architetto o geometra o perito industriale edile iscritti nel relativo albo, nei limiti delle rispettive competenze, così come la direzione dell’esecuzione delle opere.

Per le opere eseguite per conto dello Stato, non è necessaria l’iscrizione all’albo del progettista, del direttore dei lavori e del collaudatore, se questi siano ingegneri o architetti dello Stato.

Il collaudo deve essere eseguito da un ingegnere o da un architetto, iscritto all’albo da almeno 10 anni, che non sia intervenuto in alcun modo nella progettazione, direzione ed esecuzione dell’opera.

Si precisa, infine, che i collaudi di opere pubbliche ed in particolare anche i collaudi statici possono essere affidati agli architetti. Vediamo nel dettaglio quali sono i compiti del collaudatore statico…continua a leggere

Normativa di riferimento

Scarica la check list

Check list attività e documentazione di collaudo

Download Per scaricare il file devi essere iscritto. Se sei già iscritto inserisci l’indirizzo email, oppure registrati.

Con l’acquisto del volume disponibile online la modulistica completa.

Scopri di più sul volume

L’articolo e le informazioni sono estratte dal volume “Il collaudo statico delle strutture” di Pietro Salomone, edito da Maggioli Editore. Il volume dettaglia aspetti progettuali ed operativi con riferimenti alla normativa più aggiornata.

La documentazione online, messa a disposizione del professionista, rappresenta una funzionale raccolta di modelli di pratica applicazione con documenti e check list editabili, che agevolano il tecnico nella redazione degli atti tecnico-amministrativi.

I casi studio analizzati dall’autore raccolgono esempi applicativi relativi ad edifici dalle differenti destinazioni d’uso, con indicazioni sulle modalità di intervento e forniscono degli spunti per il professionista che segue la procedura di collaudo statico.

Consulta l’indice del volume:

  1. Il collaudo
  2. Requisiti delle figure professionali coinvolte nelle opere strutturali
  3. Controlli di accettazione del calcestruzzo
  4. Controlli per acciaio da calcestruzzo
  5. Esame degli elaborati progettuali dell’opera
  6. Gli accertamenti discrezionali
  7. Collaudo statico di strutture esistenti mediante indagini diagnostiche
  8. Il collaudo di strutture in cemento armato
  9. Il collaudo di strutture in muratura
  10. Il collaudo di strutture in acciaio
  11. Il collaudo di strutture lignee
  12. Il collaudo di opere geotecniche
  13. Il collaudo dei ponti
  14. Il collaudo di strutture temporanee
  15. Casi studio
  16. Appendice – Modulistica
Il collaudo statico delle strutture

Il collaudo statico delle strutture


Pietro Salomone , 2019, Maggioli Editore

Il collaudo è un atto unilaterale complesso di natura tecnica, economica ed amministrativa, disposto dal Committente, al quale si perviene a conclusione dell’opera. Ha un duplice scopo: accertare la buona esecuzione dell’opera e liquidare il corrispettivo all’appaltatore con conseguente...


36,00 € 30,60 € Acquista

su www.maggiolieditore.it